3 anni fa 20/05/2017 08:32

Rugbymeet Pro Team Academy: corso riconosciuto FIR e valido per i crediti formativi

Umberto Casellato: "Voglio trasferire la mia esperienza di 18 anni sul campo, dal mini rugby al PRO12"

Rugby “Pro Team” organizza nei mesi di giugno, luglio e agosto cinque coach Academy in cinque regioni d’Italia. L’esperienza di Umberto Casellato in un master di 12 ore (3 giorni tra aula e campo) di approfondimento dedicato ad attacco, difesa e tecniche di gioco.

Casellato: "Sarà soprattutto un momento di condivisione e confronto. Non sarò il maestro che si rivolge agli alunni, ma un allenatore che si confronta con i suoi colleghi, condividendo le proprie esperienze e ascoltando quelle degli altri. Si parlerà di sistemi di attacco e di difesa, ma anche degli skills necessari per migliorare la performance e, punto che ritengo fondamentale, proveremo tutto sempre anche sul campo".

 

Umberto partiamo da dove eravamo rimasti.

Ci eravamo salutati quando eravamo ancora in lotta per i playoff… Ci abbiamo creduto davvero fino all’ultimo e ora c’è molta amarezza per come è andata, soprattutto analizzandone i perché: abbiamo perso tante, troppe partite per una manciata di punti, e altre, mi riferisco a alle trasferte di Piacenza e Reggio e a quella in casa nostra con il San Donà, che hanno segnato la nostra stagione. Ma in un processo di crescita ci sta e questa squadra (Fiamme Oro ndr) nel corso del campionato è cresciuta molto: alla fine abbiamo trovato una nostra identità, dovuta soprattutto alla crescita del nostro reparto d’attacco nell’ultima parte del campionato, che si è finalmente rivelato alla stessa altezza della difesa, vero e proprio punto forte delle Fiamme già da tempo. In fin dei conti, posso dirmi abbastanza soddisfatto del lavoro fatto: abbiamo lottato su due fronti (campionato e Trofeo Eccellenza) fino all’ultimo e, nel rush finale, il Viadana è stato superiore a noi. Onore a loro!

 

Che campionato è stato?

Tutti gli allenatori dell’Eccellenza, chi più chi meno, hanno cercato di alzare il livello qualitativo della propria squadra in tutto l’arco della stagione, con alcuni che, soprattutto basandosi sulla qualità del proprio team, hanno fatto scelte più conservative e redditizie, tipo giocare di più con gli avanti o sfruttare i drive da touche. È stato, comunque, un campionato avvincente, come non se ne vedevano da anni: tutte le squadre, tranne forse il Calvisano, potevano vincere o perdere ogni settimana. Ci tengo però a ricordare che le Fiamme sono state tra le poche contendenti a mettere in seria difficoltà la “corazzata bresciana”: quel calcio sbagliato, in casa nostra, a pochi secondi dal termine e che ci avrebbe dato la vittoria sui gialloneri, confesso che ancora un po’ mi brucia… probabilmente ora staremmo parlando di un altro campionato per la mia squadra…

 

Hai programmi per la prossima stagione ?

Ancora non ho deciso cosa farò. Ho avuto contatti con varie società sia di Eccellenza che di Serie A. A fine mese penso che farò una scelta ma, come avevo già detto in un’intervista precedente, vorrei fermarmi in un club per qualche anno e iniziare un percorso di crescita che parta dalla base. Intanto, però, iniziamo questa collaborazione proprio con voi di Rugbymeet.

 

Ecco spiegaci nei particolari come si svolgerà la Rugbymeet Pro Team Academy

Saranno dei veri e propri approfondimenti, nel corso dei quali vorrei trasferire le esperienze che ho maturato in 18 anni da allenatore: ho iniziato con il mini rugby fino ad arrivare al Pro12, facendo proprio tutte le tappe intermedie. Nel tempo il mio metodo di coaching è cambiato, si è arricchito ed evoluto, anche perché si è adattato, obbligatoriamente, al rugby che in questi anni è molto cambiato. Sono esperienze che condividerò con gli altri allenatori, toccando vari punti, cercando di contribuire alla loro formazione: da come programmare una stagione a fissarne gli obiettivi individuando i mezzi per farlo. Si parlerà di sistemi di attacco e di difesa, ma anche degli skills necessari per migliorare la performance e, punto che ritengo fondamentale, proveremo tutto sempre anche sul campo, cercando anche di risolvere le varie difficoltà che ho dovuto affrontare durante le mie esperienze da coach; lo faremo portando esempi concreti, senza spingerci troppo oltre analizzando realtà che non ci appartengono, tipo All Blacks o Wallabies, ma restando ancorati a quella realtà che più ci interessa. La nostra.

 

Perché un allenatore dovrebbe venire?

Sarà soprattutto un momento di condivisione e confronto. Non sarò il maestro che si rivolge agli alunni, ma un allenatore che si confronta con i suoi colleghi, condividendo le proprie esperienze e ascoltando quelle degli altri. Non a caso, per la prima slide della presentazione che farò vedere ai partecipanti, ho scelto una frase di Goethe che ritengo racchiuda il vero spirito di questo Master: “Comunicare l’un l’altro , scambiarsi informazioni è natura; tenere conto delle informazioni che ci vengono date è cultura ”

 

Quante tappe farete?

Siamo partiti con Parabiago e Settimo Torinese ed in pochissimo tempo ci hanno chiesto di replicare il format in altre città tanto che FIR ha riconosciuto il Master valido per i crediti formativi fino al 3° livello. Sarà un bel tour in giro per l'Italia, insomma un'estate impegnata.

 

PARABIAGO: 21-22-23 giugno

SETTIMO TORINESE: 28-29-30 giugno

FIRENZE: 5-6-7 Luglio

BENEVENTO: 6-7-8 settembre

COLORNO: 13-14-15 settembre

 

Torniamo al campionato, il pronostico per le semifinali ?

Voglio andare controcorrente e, per il derby veneto di ritorno, dico Padova: i “tuttoneri” hanno le possibilità e le capacità di ribaltare il risultato. Nell’altra semifinale vedo favorita Calvisano, non per come ha giocato all’andata, ma per quel che ha fatto vedere durante l’arco della stagione regolare.

 

Qui di seguito il programma completo della Coach Academy

Giorno 1 - DIFESA - Inizio ore 18.00

2h (Aula) 2h (Campo)

- Filosofia difensiva

- Tipi di difesa

- Difesa fase statica (1° Fase)

- Difesa da punto d'incontro (ruck)

- Difesa da calcio

- Tecnica difensiva (skills)

Giorno 2 - ATTACCO - Inizio ore 18.00

2h (Aula) 2h (Campo)

- Filosofia offensiva

- Tipi di attacco

- Attacco fase statica (1° fase)

- Principi Offensivi

- Tecnica in attacco (skills)

Giorno 3 - PIANO DI GIOCO - Inizio ore 18.00

2h (Aula) 2h (Campo)

- Video analisi e statistiche

- Come fare un piano di gioco e una strategia

- Tecnica individuale skills (attacco/difesa a completare)

 

A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione e il materiale video e didattico utilizzato durante il Master.

 

Umberto Casellato, trevigiano classe '69, certificato 4° livello IRB vanta un curriculum di grande rispetto, qui di seguito alcuni dettagli:

  • 2016/2017 Head Coach FF.OO. Fiamme Oro Rugby - Eccellenza

  • 2014/2016 Head Coach Benetton Treviso Rugby - Pro 12

  • 2015 Head Coach Italia Emergenti - Tbilisi cup 2015

  • 2013/2014 Assistente Coach Zebre Rugby - Pro 12

  • 2012/2013 Head Coach Mogliano Rugby - Eccellenza - Scudetto vinto

  • 2011/2012 Head Coach Mogliano Rugby - Eccellenza

  • 2010/2011 Rugby Coach Mogliano Rugby - Eccellenza

  • 2009/2010 Head Coach Rugby Rovigo - Eccellenza - Secondo posto in classifica

 

Rugbymeet Pro Team Coach Academy ha un costo di euro 79,00. I posti sono limitati per favorire l'apprendimento Clicca qui per PRENOTARE

Sei interessato ad ospitare la Coach Academy nella tua regione, contattaci: info@rugbymeet.com

notizie correlate

Pillole tecniche: la difesa del Benetton Rugby [VIDEO]

Pillole tecniche: la difesa del Benetton Rugby [VIDEO]

L’occhio sul sistema difensivo in Benetton - Glasgow Warriors
Vita da coach: Mirco Bergamasco e la formazione francese

Vita da coach: Mirco Bergamasco e la formazione francese

“All’inizio ho fatto l’errore di voler allenare come mi allenavo io da giocatore”
Allrugby Podcast: il rugby visto dai giocatori

Allrugby Podcast: il rugby visto dai giocatori

Ospiti Leonardo Ghiraldini, Giovanni Pettinelli e Alberto Chiesa
George Ford: lezioni di gioco al piede durante l’isolamento [VIDEO]

George Ford: lezioni di gioco al piede durante l’isolamento [VIDEO]

Tecniche di calcio dal numero 10 dei Tigers e dell’Inghilterra
Fabio Roselli ospite di Rugbymeet in diretta Instagram

Fabio Roselli ospite di Rugbymeet in diretta Instagram

L’allenatore della Nazionale U20 su giovani e formazione tecnica
Rugby chiama Italia [video chat]

Rugby chiama Italia [video chat]

Oltre un’ora di chiacchiere per parlare di rugby giovanile, di sviluppo e di nazionale maggiore con il capitano azzurro Luca Bigi
Gestione e sviluppo del settore giovanile - Parte 2

Gestione e sviluppo del settore giovanile - Parte 2

Online il programma Coach Academy Rugbymeet, download gratuito
Paul Griffen in Toscana per la Rugbymeet Academy

Paul Griffen in Toscana per la Rugbymeet Academy

L’11 Novembre a Firenze lo stage specifico sui mediani di mischia con Paul Griffen

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Eventi

notizie più cliccate di Eventi