7 mesi fa 28/06/2018 14:29

La palla ovale per vincere la disabilità

Ultimi giorni per il crowdfunding di Fondazione I.R.P.E.A. e Roccia Rubano Rugby

ANCORA 10 GIORNI PER RACCOGLIERE FONDI PER IL PROGETTO IN-RUGBY

Annalisa, Antonella, Patrizia e Gloria hanno tra i 40 e i 50 anni, sono coinquiline negli appartamenti di Ca' Solare, la residenza per disabili di Fondazione I.R.P.E.A. in Via Raggio di Sole, e giocano a rugby.

In campo ci sono ancheJenny, che vive in Comunità Raggio di Sole, e Max, ospite del centro diurno Santa Rosa all'Arcella, gestiti sempre da Fondazione I.R.P.E.A.

Tutti i mercoledì pomeriggio si allenano negli impianti del Roccia Rubano Rugby, poi cenano in Ca' Solare.

Questo percorso di integrazione e autonomia avviene grazie al progetto di rugby INclusivo e INtegrato in-RUGBY, avviato da Fondazione I.R.P.E.A. in collaborazione con Roccia Rubano Rugby sezione Rovinassi OLD Rugby.

Ora, l'obiettivo è formare una squadra integrata di giocatori di rugby e atleti con diversi gradi di disabilità secondo il modello Mixed Ability e finanziare la stagione sportiva 2018-2019 per quanto riguarda allenamenti, divise da gioco, utilizzo strutture, "terzi tempi" di aggregazione e socializzazione.

La maratona solidale si gioca sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso, il budget da raggiungere entro il 30 giugno è di 21.580 €.  Sono previsti benefits e gadgetsper i sostenitori.

 

Si può fare una donazione al link:  http://sostieni.link/18457

Per info: Ufficio Comunicazione, Relazioni esterne e Raccolta Fondi Fondazione I.R.P.E.A.

Tel. +39 049 87 27 401 – E-mail: fundraising@irpea.it

 

Il progetto pilota di Fondazione I.R.P.E.A. e Roccia Rubano Rugby ha già coinvolto negli allenamenti un gruppo di 15 persone con disabilità di età compresa tra i 22 e i 50 anni, afferenti a Fondazione IRPEA e ai servizi di integrazione dell'Ulss 6 Euganea.

"Questo è un appello alla generosità dei padovani e delle aziende del territorio – commenta il direttore di Fondazione I.R.P.E.A. Stefano RizzoQuesto progetto può infatti consentire a delle persone con disabilità di praticare sport senza separazione in categorie differenti, mettendosi alla prova nel confronto con gli avversari, accettando regole, assumendo responsabilità e prendendo decisioni, accettando i propri limiti e prendendo consapevolezza dei propri risultati: insomma, una grande opportunità di percorso di autonomia e di qualità di vita".

Le norme applicate, proprie del rugby, vengono intese fine a se stesse nell'ottica di promozione del concetto di fair play, un modo di pensare lo sport come occasione di l'inclusione sociale attraverso l'interazione di giocatori con differenti gradi di disabilità e facilitatori che già praticano questo sport, con allenatori e volontari per formare e supportare gli atleti in campo.

L'obiettivo è proseguire l'esperienza con 1 allenamento settimanale di 2 ore ed il momento conviviale di aggregazione del "terzo tempo", ampliare il gruppo dei partecipanti, formare di 1 squadra integrata con 3 facilitatori, organizzare 4 eventi-partita con squadre di altri club locali di serie A e B, formare alcuni atleti per una futura partecipazione al campionato internazionale IMAS.

 

Per donare online: http://sostieni.link/18457

Info: Ufficio Comunicazione, Relazioni esterne e Raccolta Fondi Fondazione I.R.P.E.A.

Tel. +39 049 87 27 401 – E-mail: fundraising@irpea.it

notizie correlate

Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Il gallese è il primo consulente esterno della prima Women's Rugby Academy italiana
Sei Nazioni Femminile: è tempo di Italia v Irlanda

Sei Nazioni Femminile: è tempo di Italia v Irlanda

Fabio Beraldin “in progetto una nazionale U20 e U21 a sostegno della prima squadra femminile”
La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

Rugby Women’s Academy: il programma inedito del progetto
Roberto Tavella, dal rugby al Buddhismo Zen

Roberto Tavella, dal rugby al Buddhismo Zen

Il giocatore di rugby, diventato pilota, e adesso monaco zen
I 15 candidati allo European Player of The Year Award

I 15 candidati allo European Player of The Year Award

Lo EPCR ha diramato la lista dei giocatori candidati
Rugby Mixed Ability: sabato a Chivasso prima Coppa Progetti

Rugby Mixed Ability: sabato a Chivasso prima Coppa Progetti

Settimo Cron Rugby vs Arlequins Mixed Ability XV in sostegno del rugby inclusivo

Rugby Win

ultime notizie di Eventi

notizie più cliccate di Eventi