2 anni fa 13/01/2020 13:15

Italia: i 35 giocatori per il Sei Nazioni 2020

Ritornano in azzurro Alberto Sgarbi e Pietro Ceccarelli

Secondo giro di convocazioni per il nuovo CT dell’Italia Franco Smith, stavolta il tecnico sudafricano ha selezionato 35 giocatori (compresi gli azzurri che giocano all’estero) che prepareranno il 6 Nazioni 2020, il raduno è in programma a Roma dal 19 al 26 gennaio.

Dei 35 convocati 30 si dividono tra Benetton (14) e Zebre (16), per la prima volta non c’è in lista Sergio Parisse che in precedenza aveva annunciato la sua disponibilità solo per gli incontri casalinghi contro Scozia e Inghilterra. Grande assente Michele Campagnaro infortunatosi con gli Harlequins

Torna in azzurro Pietro Ceccarelli, pilone destro romano dell’Edinburgh, che mancava in azzurro dal Test Match contro l’Australia a Brisbane del 24 giugno 2017. Si rivede dopo un periodo di assenza di quasi sei anni Alberto Sgarbi, il trequarti centro capitano del Benetton non veniva chiamato in Nazionale dal 7 giugno 2014 in occasione del tour estivo contro Fiji a Suva.

Domenica 26 gennaio l’Italia si trasferirà a Verona dove proseguirà gli allenamenti verso la prima giornata del Guinness Sei Nazioni 2020 in programma il 1 febbraio alle 15.15 (italiane) contro il Galles al Principality Stadium di Cardiff, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

 

Il calenadrio delle partite del 6 Nazioni 2020

 

I 35 azzurri convocati per il 6 Nazioni 2020:

Piloni
Pietro CECCARELLI (Edinburgh Rugby, 9 caps)*
Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, esordiente)*
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 40 caps)*
Marco RICCIONI (Benetton Rugby, 7 caps)*
Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*

Tallonatori
Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 24 caps)
Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 10 caps)
Federico ZANI (Benetton Rugby 13 caps)

Seconde Linee
Dean BUDD (Benetton Rugby, 26 caps)
Niccolò CANNONE (Argos Petrarca Rugby/Benetton Rugby, esordiente)*
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 18 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, 9 caps)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 117 caps)

Flanker/n.8
Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 4 caps)*
Giovanni LICATA (Zebre Rugby Club, 8 caps)*
Johan MEYER (Zebre Rugby Club, 4 caps)
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 22 caps)
Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 13 caps)
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 36 caps)

Mediani di mischia
Callum BRALEY (Gloucester Rugby, 5 caps)
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 36 caps)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 15 caps)*

Mediani di Apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 54 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 39 caps)

Centri
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 14 caps)
Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 11 caps)*
Luca MORISI (Benetton Rugby, 29 caps)*
Alberto SGARBI (Benetton Rugby, 29 caps)

Ali/Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 22 caps)
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 62 caps)*
Michelangelo BIONDELLI (Fiamme Oro Rugby/Zebre Rugby Club, esordiente)*
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 23 caps)
Matteo MINOZZI (Wasps Rugby, 16 caps)*
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 24 caps)*
Leonardo SARTO (Benetton Rugby 34 caps)*

*Membro dell’Accademia FIR Ivan Francescato

 

Il calenadrio delle partite del 6 Nazioni 2020

 

 

Scopri la nuova liena di palloni RM

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Michele Morra  2 anni fa

Continuiamo ad avere il canale del mediano di apertura drammaticamente scoperto,sia Allan che Canna non offrono alcuna solidità difensiva e verranno "esplorati" in maniera brutale dagli avversari.E visto che giocheremo prevalentemente in difesa non è difficile prevedere l'ennesima dèbacle.

Kristian Gatta  2 anni fa

Mi sarei aspettato di vedere le ali della marca come Ioane o Tavuiara, sempre siano eleggibili

Francesco Venturelli  2 anni fa

Nessuna scelta un poco coraggiosa, da un tecnico a breve termine non ci si poteva aspettare altro. Certo così si pigliano solo bastonate dagli avversari senza fare un diverso passo che sia utile per immediato futuro. Prevedo facilmente stadio semivuoto per le partite casalinghe. Per essere competitivi ci vogliono più franchige in campo europeo come hanno Irlanda e Galles. Il campionato di massima serie italiano visto che mai decollerà dovrebbe essere regolarizzato come un campionato prevalentemente giovanile under 25 .

notizie correlate

Marzio Innocenti: “non scendiamo in campo solo per fare bella figura”

Marzio Innocenti: “non scendiamo in campo solo per fare bella figura”

Sui tre test match “ci aspettiamo almeno due vittorie”
Jake Polledri di nuovo in campo

Jake Polledri di nuovo in campo

Il terza linea azzurro rientra finalmente in campo
Italia: i prezzi dei biglietti dei Test Match 2022

Italia: i prezzi dei biglietti dei Test Match 2022

A novembre gli Azzurri sfideranno Samoa, Australia e Sudafrica
Benetton Rugby e Monty Ioane rescindono il contratto

Benetton Rugby e Monty Ioane rescindono il contratto

Fir vuol mantenere i contatti per la nazionale maggiore
Rugby Calvisano: Giampiero De Carli torna ad allenare

Rugby Calvisano: Giampiero De Carli torna ad allenare

L’ex pilone e tecnico della nazionale si occuperà della mischia, risolto il contratto con Fir
Italia: cosa dicono di noi all’estero

Italia: cosa dicono di noi all’estero

Serve un mediano di livello, una delle chiavi per sperare
Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Franco Smith a un passo dai Glasgow Warriors

Il sudafricano Responsabile dell’Alto Livello Fir potrebbe lasciare presto l’Italia
L’Italia “A” parteciperà alla Toyota Challenge

L’Italia “A” parteciperà alla Toyota Challenge

Due sudafricane, una irlandese e una selezione USA le avversarie

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni