2 anni fa 03/02/2017 17:30

Italia - Galles: La preview di Sbrocco

Italia e Galles a confronto per la prima del 6 Nazioni

La trovata di Conor O’Shea di far partire dalla panchina Minto, Ghiraldini, Bronzini e Campagnaro pare in linea con la previsione che le squadre  dovrebbero tornare in campo per il secondo tempo in una situazione di punteggio vicina alla parità. Giocare l’ultima mezz’ora con: il miglior n.2, il miglior 9, il miglior centro e una terza a tutto campo, con licenza di fare danni veri nel dispositivo difensivo avversario, è ipotesi che stimola, intriga e un poco persino affascina.

Ma quasi in parità, nei dintorni del 50’ ci dovremmo arrivare faticando il giusto e spendendo in proporzione. Tanto. Perché se davvero O’Shea si fida dei primi XV mandati in campo per tenere il Galles a portata di break per un intero tempo e spiccioli, delle due l’una: o ritiene i Dragoni deboli e poco consistenti in alcune aree nevralgiche del loro schieramento, o corre il rischio di andare sotto di brutto nei primi due quarti, sicuro o quasi di poter recuperare con quelli della panchina. Da mandare al fronte quando i gallesi entreranno nella fase discendente della loro produttività complessiva. Comunque la si guardi non è roba facile da maneggiare.

Diamo ora un’occhiata alle certezza, di una partita che molti (troppi!) assegnano agli Azzurri, senza specificare la ragione di tanto ottimismo (Gatland troppo preso dalle incombenze legate al viaggio dei B&I Lions per curare a dovere il Sei Nazioni, ammettiamolo! Non regge). Certezze. Eccole:

Certezza n.1: Halpenny estremo veste la maglia del Galles. Cioè, ci gioca contro, non con noi.

Certezza n. 2: l’estremo di cui al punto 1 e coppia di ali North – Williams costituiscono un triangolo allargato che vale una decina di volte quello dell’Italia che è: Padovani – Bisegni – Venditti. Sia detto con tutto il dovuto rispetto.

Certezza n.3: la coppia di centri J. Davies – S. Williams vale, in attacco e in difesa, due volte McLean – Benvenuti

Certezza n. 4: Dan Biggar è l’unica apertura di livello internazionale sul campo. E anche lui veste la stessa maglia dell’estremo di cui al punto 1.

Certezza n.5: fatto pari il match Parisse – Moriarty, quando diamo di distacco alla coppia di flanker Mbandà – Steyn rispetto a quella formata da Tipuric e Warburton quanto a contributo efficace alle operazioni delle rispettive squadre? Diciamo: un bel po’?

Certezza n. 6: i due blocchi dei primi cinque si equivalgono. Sulla carta: in giro per il campo, in rimessa laterale, nelle zona di collisione e in chiusa.

Ciò detto, risulta che il Galles di sabato all’Olimpico parte con la concreta possibilità di andare al riposo avanti in maniera potenzialmente “importante”. Diciamo di 12 o 15 punti. E di arrivare intorno al 50’ con il vantaggio ancora intatto. A quel momento entrerà in scena la panchina di qualità che O’Shea ha tenuto di scorta. Basterà a girare la partita a nostro favore? Direi di no.

E spero davvero di sbagliarmi!

 

Italia: 15 Edoardo Padovani, 14 Giulio Bisegni, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luke McLean, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Edoardo Gori, 8 Sergio Parisse(c), 7 Maxime Mata Mbanda, 6 Abraham Steyn, 5 George Biagi, 4 Marco Fuser, 3 Lorenzo Cittadini, 2 Ornel Gega, 1 Andrea Lovotti
Panchina: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Sami Panico, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Joshua Furno, 20 Francesco Minto, 21 Giorgio Bronzini, 22 Tommaso Allan, 23 Michele Campagnaro

Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Scott Williams, 11 Liam Williams, 10 Dan Biggar, 9 Rhys Webb, 8 Ross Moriarty, 7 Justin Tipuric, 6 Sam Warburton, 5 Alun Wyn Jones (c), 4 Jake Ball, 3 Samson Lee, 2 Ken Owens, 1 Nicky Smith
Panchina: 16 Scott Baldwin, 17 Rob Evans, 18 Tomas Francis, 19 Cory Hill, 20 James King, 21 Gareth Davies, 22 Sam Davies, 23 Jamie Roberts

 

A questo link la programmazione TV del weekend di 6 Nazioni

La prima giornata del 6 Nazioni - Clicca sul match per le formazioni

Foto Elena Barbini

notizie correlate

Sei Nazioni 2020, Italia quotata a 1000

Sei Nazioni 2020, Italia quotata a 1000

Questo torneo non è cosa nostra... almeno secondo i bookmaker
Maxi rissa nel campionato gallese [VIDEO]

Maxi rissa nel campionato gallese [VIDEO]

Estratti quattro cartellini rossi, la Welsh Rugby Union sta indagando sull’incidente
Jamie Roberts si mette alla prova in Super Rugby a 33 anni

Jamie Roberts si mette alla prova in Super Rugby a 33 anni

Il centro gallese giocherà negli Stormers in Sud Africa
Il programma del Sei Nazioni 2020

Il programma del Sei Nazioni 2020

Calendario e orari del 6 Nazioni di rugby 2020
Galles: i 38 giocatori per il Sei Nazioni 2020

Galles: i 38 giocatori per il Sei Nazioni 2020

Cinque esordienti nel nuovo Galles di Wayne Pivac
Josh Adams: il metaman dei Mondiali

Josh Adams: il metaman dei Mondiali

“Non devi dare nulla per scontato. Quell’esperienza è stata una spinta per arrivare dove sono arrivato”.
Cosa ci è piaciuto del rugby mondiale in questo 2019

Cosa ci è piaciuto del rugby mondiale in questo 2019

Il meglio e il peggio di Ovalia, un resoconto dell'ultima annata
Gareth Anscombe resterà fuori dal Sei Nazioni

Gareth Anscombe resterà fuori dal Sei Nazioni

Il mediano gallese ha avuto problemi durante la riabilitazione

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni