x

x

Foto Twitter @IrishRugby
Foto Twitter @IrishRugby

Partita più attesa del fine settimana, che vede le prime due squadre del Ranking Mondiale sfidarsi allo Stade de France. 

Un inizio di partita incredibile, con una pressione estrema degli Springboks e l'Irlanda che fatica tantissimo. I Verdi sbagliano numerosi placcaggi e commettono troppi errori in touche. I problemi non tardano ad arrivare: al 22' Garry Ringrose ha problemi alla spalla dopo uno scontro con De Allende, al suo posto entra Robbie Henshaw.

Dopo un gioco estenuante, durato oltre dodici fasi, l'Irlanda contrasta efficacemente la furia difensiva degli Springboks. Al 32' ottimo spunto di Sexton che trova il varco e avanza per le vie centrali, palla liberata a largo per Mack Hansen che ha spazio libero e va in meta per il 3 a 7. Al 51' giro di cambi e Springboks che inseriscono forze fresche in mischia. Ottima giocata ai cinque metri del pacchetto sudafricano, palla lunghissima di Manie Libbok per Cheslin Kolbe che vola in meta per l'8 a 7. Al 58' Johnny Sexton va dalla piazzola e porta i suoi nuovamente in vantaggio, 8 a 10. Due errori dalla piazzola da parte di Libbok e poi de Klerk gettano al vento la possibilità di passare in vantaggio per gli Springboks.

Al 77' altro piazzato per l'Irlanda sotto i pali, con Jack Crowley che non sbaglia. All'80° punizione per gli Springboks che vanno in touche ai cinque metri. Ottimo maul per i sudafricani, ma l'Irlanda contrasta efficacemente e alla fine il drive si ferma, c'è un in avanti e finisce la partita.

E sulle note di “Zombie” di Dolores O'Riordan gli irlandesi festeggiano una vittoria importantissima, che dice tanto sullo strapotere della squadra di Andy Farrell in questa Rugby World Cup e su quanto abbia la possibilità di vincere il Mondiale. 

 

 

Tabellino: 5' cp. Libbok (3-0), 32' meta Hansen tr. Sexton (3-7), 51' meta Kolbe (8-7), 58' cp. Sexton (8-10), 77' cp. Crowley (8-13)
Calciatori: 1/3 Manie Libbok (Sudafrica), 2/2 Johnny Sexton (Irlanda), 0/2 Faf de Klerk (Sudafrica), 1/1 Jack Crowley (Irlanda)

Man of the Match: Bundee Aki (Irlanda)

 

Sudafrica: 15 Damian Willemse, 14 Kurt-Lee Arendse, 13 Jesse Kriel, 12 Damian de Allende, 11 Cheslin Kolbe, 10 Manie Libbok, 9 Faf de Klerk, 8 Jasper Wiese, 7 Pieter-Steph du Toit, 6 Siya Kolisi (c), 5 Franco Mostert, 4 Eben Etzebeth, 3 Frans Malherbe, 2 Bongi Mbonambi, 1 Steven Kitshoff
Panchina: 16 Deon Fourie, 17 Ox Nche, 18 Trevor Nyakane, 19 Jean Kleyn, 20 RG Snyman, 21 Marco van Staden, 22 Kwagga Smith, 23 Cobus Reinach

Irlanda: 15 Hugo Keenan, 14 Mack Hansen, 13 Garry Ringrose, 12 Bundee Aki, 11 James Lowe, 10 Johnny Sexton (c), 9 Jamison Gibson-Park, 8 Caelan Doris, 7 Josh van der Flier, 6 Peter O’Mahony, 5 James Ryan, 4 Tadhg Beirne, 3 Tadhg Furlong, 2 Ronan Kelleher, 1 Andrew Porter
Panchina: 16 Dan Sheehan, 17 David Kilcoyne, 18 Finlay Bealham, 19 Iain Henderson, 20 Ryan Baird, 21 Conor Murray, 22 Jack Crowley, 23 Robbie Henshaw

Stade de France, Saint-Denis
Arbitro: Ben O’Keeffe (New Zealand)
Assistenti: Mathieu Raynal (France), James Doleman (New Zealand)
TMO: Brendon Pickerill (New Zealand)

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi