x

x

Dopo la pausa di Coppe Europee ritorna il Campionato italiano di Top12 con la 5° giornata.

Le Fiamme Oro si salvano da una disfatta. Viadana rimonta i cremisi con i piazzati di Ceballos, poi una meta di D'Onofrio all'80° consente alle Fiamme di vincere. Stesso capitolo a Rovigo, dove San Donà segna una meta con il permit di Treviso Luca Petrozzi, ma i rosso-blu trovano la vittoria con una meta nel finale del capitano Matteo Ferro. Non ci sono problemi per Medicei e Calvisano che dilagano nei rispettivi incontri con Colorno e Lazio Rugby.

Valorugby temporaneamente in testa alla classifica del campionato.

 

Fiamme Oro-Rugby Viadana  31-27

Il Viadana trova la meta dopo appena quattro minuti di gioco, aprendo le marcature con l'ex Azzurro Giorgio Bronzini: 0-5. Le Fiamme faticano in attacco, e Viadana riesce a trovare il raddoppio con la meta di Ignacio Ceballos: 0-10. Al 25' arriva una meta di Alessio Guardiano per le Fiamme Oro, che riapre la partita per i cremisi: 7-10. Al 34' le Fiamme Oro passano in vantaggio con la marcatura di Alessio Guardiano, al suo secono centro in partita: 14-13. Al 40' Ceballos porta i suoi di nuovo in vantaggio dalla piazzola: 14-16. Poi un piazzato di Azzolini e una meta nella ripresa riportano le Fiamme in vantaggio (24-16). Al 62' arriva la meta del pareggio del Viadana con Ciofani: 24-24. Al 67' arriva un piazzato di Ceballos, che porta i giallo-neri in vantaggio, ma al'80' arriva la meta vincente di Ugo D'Onofrio, che va in mezzo ai pali. Vincono le Fiamme Oro, dopo un match combattutissimo.

 

Valorugby Emilia-Sitav Rugby Lyons  40-20

I Lyons riescono a portarsi in vantaggio dopo quattro minuti di gioco con un piazzato di Guillomot. Pronta risposta del Valorugby, con la meta di Vaeno (7-3). Risponde ancora la squadra piacentina, che accorcia le distanze con un piazzato di Guillomot (7-6). Ma la reazione di Valorugby diventa micidiale, e con Luhandre Luus al 18', e una volata di Bertaccini al 24', la squadra di Reggio si porta sul 21-6. I Lyons riaprono la partita al 29' con la meta di Romulo Acosta: 21-13. Al 39' arriva la meta del bonus con Alessandro Mordacci per Valorugby (28-13). Al 70' meta di Emilio Fusco, Valorugby va sul 35-13. Ancora Valorugby a segno al 73' con Costella, 40-13. 

 

Rugby Rovigo-Rugby San Donà  14-13

I Bersaglieri partono benissimo, con un ottimo avanzamento nei primi minuti nell'area di meta avversaria, che si chiude con un tenuto alto. Al 13' i rosso-blu trovano lo spazio per la prima meta del match con Michelotto (7-0). Il San Donà riapre l'incontro, mettendo a segno due piazzati con Scott Lyle, che porta i suoi sul -1. Al 67' San Donà passa in vantaggio sorprendentemente, con la meta di Iovu trasformata da Lyle: 7-13. Nel finale Matteo Ferro trova la meta che ribalta la situazione, e i Bersaglieri si aggiudicano il match per 14-13.

 

Rugby Colorno-I Medicei  10-46

Inizio non buono per il Colorno, che subisce due mete nel giro di dieci minuti: al 7' arriva Michele Boccardo, poi al 10' c'è la meta di Seb Rodwell, 0-14. Al 20' Riccardo Raffaele va a segno accorciando le distanze: 7-17. Nel frattempo i toscani finiscono in 14 dopo un giallo ad Andrea De Marchi. Nella ripresa, al 60' Sebastian Rodwell trova la marcatura in mezzo ai pali, nonostante un velo sospetto (10-27 per i Medicei). Al 67' ottimo break di Biffi, che scivola a pochi passi dalla meta, palla liberata a largo per Mattoccia che segna la meta del bonus (10-32). Negli ultimi cinque minuti arrivano le due mete di Carel Greeff, che portano i toscani sul 10-46.

 

Rugby Calvisano-Lazio Rugby  40-10

Dopo dieci minuti di gioco il Calvisano apre le marcature con la meta di Davide Zanetti: 7-0. Al 27' placcaggio mancato da parte della Lazio e Matteo Archetti ne approfitta per navigare nei 22 avversari, fino alla meta in mezzo ai pali: 14-3. Al 33' arriva la terza meta del Calvisano con Samuela Vunisa, dopo una rolling maul: 19-3. Sul finire di primo tempo arriva la meta della Lazio, a segno con la maul avanzante, che porta in meta Francesco Ferrara: 19-10. Al 43' Calvisano trova il bonus offensivo con una meta tecnica grazie alla maul, 26-10. Continua l'avanzata di Calvisano, con un'ottima manovra offensiva che porta i giallo neri ad un passo dalla linea di meta, poi il raccogli e vai di Vunisa che va in meta: 33-10. Ormai la partita è dal lato dei padroni di casa, al 68' hat trick di Samo Vunisa da una maul avanzante di Calvisano (40-10). Vunisa è anche Man of the match.

 

Risultati e classifica della 5° giornata di Top12 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi