x

x

La Premiership Rugby ha annunciato che i giocatori dei propri club hanno votato per ridurre il proprio salario temporaneamente, a seguito dell'impatto avuto dal COVID-19 sull'economia nazionale.

Sulla base del voto espresso, il salario sarà ridotto nella stagione 2021/2022, e tornerà al livello attuale nella stagione 2024/25. 

Darren Childs, CEO di Premiership Rugby, ha dichiarato: “I nostri club hanno intrapreso questi difficili passi come parte di una serie di misure per resistere al significativo impatto finanziario della pandemia di Covid-19"

Pertanto queste sono le disposizioni prese per la prossima stagione:
- massimale fissato a 5 milioni di sterline.
- i crediti per i giocatori verranno trattenuti fino a 600,000 sterline.
- i crediti per i giocatori internazionali e EPS saranno mantenuti, ma limitati ad un valore di 400,000 sterline.
- L'esenzione dal limite di stipendio per i prestiti a lungo termine sarà eliminata 
- Il limite dell'Accademia rimarrà a £ 100.000 (questo è per i giocatori dell'Accademia non cresciuti in casa) ma il limite salariale superiore per un giocatore dell'Accademia aumenterà da £ 30.000 a £ 50.000. I giocatori dell'Accademia nostrana non vengono conteggiati nei £ 100.000, aumentando la capacità del club di supportare i giovani talenti qualificati in inglese
- Per tutti i contratti esistenti che continuano nell'anno di retribuzione 2021-22 e oltre, il loro costo massimo sarà conteggiato al 75% del loro valore effettivo complessivo, per gestire in modo ragionevole il passaggio a nuovi livelli massimi.

 

Foto Twitter @premrugby

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi