x

x

"Uno su mille ce la fa, ma quanto è dura la salitaa!" ha cantato con tutta la sua allegria, al termine della finale del getto del peso che gli ha dato il bronzo alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Oney Tapia, 45 anni, 189 cm per 100 kg, discobolo nativo di L'Avana ma ormai da quasi vent'anni in Italia, è un paralimpico eclettico e versatile.

Perché non è soltanto la sua bella voce ad averci divertito e incantato (già a Rio 2016 aveva mostrato le sue doti canore!) quanto la sua bravura e capacità atletica.

Dal 2002 Oney giocava a baseball nell'Old Rags Lodi, alcuni anni dopo scopre il rugby ed entra nella squadra di Treviglio. Inconfondibile il suo sorriso e la sua voce, che sostituiscono ciò che lo sguardo non può più. Ma non è sempre stato così: nel 2011 un incidente cambia la sua vita. Lavorava come giardiniere, durante una potatura viene colpito in testa da un grosso ramo. L'impatto alla testa causa il danneggiamento dei centri nervosi della vista. La vita del giovane cubano cambia radicalmente: lascia il baseball e il rugby... ma non lo sport. Inizia a praticare il goalball (uno sport specifico per persone non-vedenti o ipovedenti). Nel 2013 passa all'atletica paralimpica e si specializza nel getto del peso e nel lancio del disco. Nello stesso anno diventa primatista nazionale nel lancio del disco F11, con un record di 30.99 metri.

Nel 2015 diventa primatista mondiale, infrangendo il muro dei 40 metri (40.26). Da lì una serie continua di successi. Campione europeo a Berlino 2018, con il doppio oro nel lancio del disco e del peso, stabilendo anche il record mondiale nel primo (categoria F11, con un lancio da 46.07 metri). Nel 2019 arriva anche l'argento nel disco F11, ai Mondiali paralimpici di Dubai. 

A Rio 2016 conquistò l'argento nel lancio del disco F11 (con 40.89 metri) e un paio di giorni fa ha chiuso le sue Paralimpiadi a Tokyo con due bronzi: nel peso (13.6 metri) e nel disco (39.52 metri).

 

Ecco la sua "esibizione" al termine della finale del peso:

 

Qui un'intervista fatta due settimane prima dell'inizio delle Paralimpiadi di Tokyo.

 

 

Foto Eco di Bergamo

 

 

 

 

Consulta l'intero catalogo RM - materiale per il rugby ad ogni livello

 

 

 

 

Visita lo Shop online Rugbymeet 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi