x

x

In un Tokyo Stadium (tutto esaurito) ha inizio la Rugby World Cup 2019. Dopo una cerimonia inaugurale coinvolgente, Giappone e Russia aprono ufficialmente la 9° edizione dei Mondiali di rugby.

Al 5' minuto errore gravissimo di Will Tupou, che su un calcio in up and under di Artemyev, manca clamorosamente la presa, pallone recuperato da Golosnitskiy che vola in meta: 0-7 per la Russia. Ma i Sakura scaldano i motori, e partono al contrattacco. All'11°, dopo una touche ai cinque metri, pallone giocato rapidamente, offload perfetto di Tupou fino a Matsushima che vola in meta: 5-7. Il gioco delle due squadre è troppo meccanico al momento e, nonostante la sua pochezza, la Russia riesce a rendersi pericolosa al 29' con un break di Gerasimov. Al 35' azione dinamica, a largo, offload perfetto di Moore per Matsushima che va in meta... ma l'ala perde il controllo del pallone in avanti: non è meta. Ma al 39' i Sakura possono gioire, perchè Matsushima vola in meta, e l'azione è tutta pulita: palla veloce da Tamura a Nakamura, poi offload per Matsushima che va in meta: 12-7.

Nella ripresa, al 47' Labuscahagne strappa il pallone dalle mani del diretto avversario russo, dopo un passaggio di Perov, e vola in meta: 20-7. Al 60' la Russia si porta a -10 con un piazzato di Kushnarev. Al 65' una punizione quasi sulla metà campo, i giapponesi vanno per i pali e Tamura segna da quasi 45 metri: 23-10. Al 69' giocata bruttissima di Artemyev, che libera con una pedata sbagliata dai 22, pallone recuperato dal Giappone che riparte velocissimo nella metà campo avversaria che può ripartire con Yamanaka, poi palla per Matsushima, che vola tra le maglie avversarie e va a segno per la terza volta. Il match finisce 30-10. Man of the match a Kotaro Matsushima.

Incontro costellato dagli errori, da manovre meccaniche (in particolare quelle della Russia) e da passaggi sbagliati. Il Giappone è sicuramente più dinamico ma necessita di maggiore cura nei dettagli, se vorrà affrontare avversari come Irlanda e Scozia.

 

Tabellino: 5' meta Golosnitskiy tr. Kushnarev (0-7), 11' meta Matsushima (5-7), 39' meta Matsushima tr. Tamura (12-7), 43' cp Tamura (15-7), 47' meta Labuschagne (20-7), 60' cp. Kushnarev (20-10), 65' cp. Tamura (23-10), 69' meta Matsushima tr. Matsuda (30-10)
Calciatori: 4/6  Yu Tamura (Giappone), 1/1 Rikiya Matsuda (Giappone), 2/2 Yury Kushnarev (Russia)

Giappone: 15 William Tupou, 14 Kotaro Matsushima, 13 Timothy Lafaele, 12 Ryoto Nakamura, 11 Lomano Lava Lemeki, 10 Yu Tamura, 9 Yutaka Nagare, 8 Kazuki Himeno, 7 Pieter Labuschagne, 6 Michael Leitch (c), 5 James Moore, 4 Wimpie van der Walt, 3 Asaeli Ai Valu, 2 Shota Horie, 1 Keita Inagaki
A disposizione: 16 Atsushi Sakate, 17 Isileli Nakajima, 18 Jiwon Koo, 19 Luke Thompson, 20 Hendrik Tui, 21 Fumiaki Tanaka, 22 Rikiya Matsuda, 23 Ryohei Yamanaka

Russia: 15 Vasily Artemyev (c), 14 German Davydov, 13 Vladimir Ostroushko, 12 Dmitry Gerasimov, 11 Kirill Golosnitskiy, 10 Yury Kushnarev, 9 Vasily Dorofeev, 8 Nikita Vavilin, 7 Tagir Gadzhiev, 6 Vitaly Zhivatov, 5 Bogdan Fedotko, 4 Andrey Ostrikov, 3 Kirill Gotovtsev, 2 Stanislav Selskii, 1 Valery Morozov
A disposizione: 16 Evgeny Matveev, 17 Andrei Polivalov, 18 Azamat Bitiev, 19 Andrey Garbuzov, 20 Anton Sychev, 21 Dmitry Perov, 22 Ramil Gaisin, 23 Vladislav Sozonov

Tokyo Stadium, Tokyo
Arbitro: Nigel Owens (Wales)
Assistenti: Nic Berry (Australia), Matthew Carley (England)
TMO: Ben Skeen (New Zealand)

Man of the match: Kotaro Matsushima (Giappone)

 

Clicca qui per tutte le dirette (in Italia) della Rugby World Cup 2019

Risultati e classifiche dei gironi della Rugby World Cup 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Twitter rugbyworldcupjp

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi