x

x

Aaron Cruden è uno dei migliori talenti sfornati dalla scuola neozelandese negli ultimi 10 anni. Il mediano di apertura classe ’89 ha avuto la sfortuna di avere davanti per buona parte della sua carriera un Daniel Carter all’apice della sua forma con gli All Blacks. Al mondiale 2011, con l’infortunio di DC prima e di Slade poi, Cruden a soli 22 anni ha avuto la possibilità di giocare la finale della Rugby World Cup con la maglia numero 10 prima che un infortunio lo costrinse ad abbandonare il campo per Stephen Donald, sappiamo tutti poi come finì quel mondiale.

 

Nel 2012 e 2013 vince il Super Rugby con i Chiefs, poi, qualche infortunio di troppo e delle performance non all’altezza gli fecero perdere l’aereo per il Mondiale in Inghilterra del 2015. Nel 2017 decide di cambiare aria e di andare a “fare cassa” a Montpellier in Francia. Dopo due stagioni da protagonista ecco il grande ritorno in Nuova Zelanda con i suoi Chiefs, Carter stavolta è in Giappone ed è a fine carriera, davanti nel frattempo si è affermato un altro fenomeno di nome Beauden Barrett. Riuscirà Aaron Cruden (1,78 m x 84 kg) a riconquistare l’ambita maglia nera e superare lo scoglio dei 50 caps?

 

Da quando è tornato in Super Rugby Aaron Cruden è stato davvero impressionante. Ecco le sue migliori azioni nei sette round di Super Rugby 2020.

 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi