x

x

Scendono in campo al Lanfranchi di Parma le campionesse del Women’s Six Nations, le inglesi guidate dal loro capitano Emily Scarratt, trequarti centro e piazzatrice delle “Red Roses”.

L’incontro, che si disputa a porte chiuse, vede le inglesi imporre sin da subito un buon ritmo e andare a marcare due mete nei primi 15 minuti con l’estremo Kildunne e la terza linea Cleall. Al 30’ la Scarratt buca in mezzo alla difesa azzurra da giocata dei trequarti in maglia bianca, al 36’ arriva dal pacchetto delle avanti la quarta meta del bonus inglese con Ward. Dopo una piccola reazione dell’Italdonne sul finale il primo tempo si chiude 0-28.

Il secondo tempo parte nuovamente con le Red Roses in attacco ma con l’Italia che difende bene e tiene botta fino al 60’ quando Bern apre le marcature della seconda frazione (0-35). Azzurre che faticano a risalire il campo, il possesso è tutto delle inglesi che al 70’ vanno di nuovo in meta con l’ala Breach (0-40). Furto della Riley al 77’, settima meta delle inglesi (0-47). Spazio anche per la ultima meta da maul, schiaccia la Packer (0-54).

L’Inghilterra si conferma miglior nazionale europea ottenendo il Grande Slam, niente da fare per l’Italdonne che nulla ha potuto contro un XV superiore in ogni situazione di gioco.

Migliore in campo le Azzurre Silvia Turani, prestazione maiuscola in difesa.

 

 

Tabellino: 4’ meta Kildunne tr. Scarratt (0-7), 16’ meta Cleall tr. Scarratt (0-14) 30’ meta Scarratt tr. Scarratt (0-21), 36’ meta Ward tr. Scarratt (0-28), 60’ meta Bern tr. Scarratt (0-35), 70’ meta Breach (0-40), 77’ meta Riley tr. Harrison (0-47), 80’ meta Packer tr. Harrison (0-54).

Calciatrici:  5/5 Scarratt, 2/4 Harrison (Inghilterra)

Women of the match: Abbie Ward (Inghilterra)

 

Italia: Furlan (s.t. 14’ Ostuni Minuzzi); Magatti; Sillari (s.t. 22’ Mancini), Rigoni; Stefan; Madia (s.t. 33’ Mancini), Barattin (s.t. 19’ Muzzo); Giordano, Franco, Sgorbini (s.t. 33’ Sberna); Duca (s.t. 39’ Merlo), Fedrighi (28’ Tounesi, 38’ Fedrighi, s.t. 22’ Tounesi); Gai (s.t. 38’ Cerato), Bettoni (s.t. 22’ Skofca), Turani (s.t. 22’ Skofca)
all. Di Giandomenico 
 

Inghilterra: Kildunne; Breach; Scarratt (Cap) (s.t. 21’ Harrison), Reed; Dow; Daley-Mclean (s.t. 19’ Rowland), MacDonald (s.t. 19’ Riley); Beckett (s.t. 19’ Millar-Mills), Packer (p.t. 15’ Matthews, 20’ Packer), Cleall (s.t. 17’ Matthews); Talling, Ward; Bern (s.t. 20’ Brown), Davies (s.t. 17’ Cokayne), Cornborough (s.t. 22’ Harper)
all. Middleton

 

Foto Fotosportit

 

 

 

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi