5 mesi fa 06/01/2021 02:39

Yann Chibalie squalificato 6 settimane

Da Viadana arriva la contro prova video

Rugby Colorno - Rugby Viadana è durata sul campo gli 80 minuti regolamentari, molto più lunga invece la partita giocata dagli uffici dove con oggi si è giunti al terzo intervento del Giudice Sportivo. Il “derby del Po” giocato lo scorso 19 dicembre e valido per il 7° turno di Peroni Top10 aveva dato ragione al Viadana grazie alla meta all’ultimo minuto di Ciofani (19-20 il risultato finale). Qualche giorno più tardi il Giudice Sportivo, su segnalazione dell’arbitro Manuel Bottino, aveva inflitto al Colorno partita persa a tavolino (0-20) e 4 punti di penalizzazione per l’impegno di un giocatore extra di formazione straniera, trattasi di Franco Smith “Junior”, figlio dell’head coach della Nazionale, il quale è stato considerato da Fir di formazione straniera nonostante abbia giocato 4 stagioni in Italia nelle giovanili del Benetton Rugby.

Poi la pesante squalifica ad Adolfo Caila per la gomitata in ruck all’avversario Chiappini, 3 i mesi di squalifica commissionati a seconda linea argentino. Di risposta Viadana invia una nuova prova video dove si evidenzia un colpo al volto del colornese Yann Chibalie su Mateu Martin Inaki, entrambi gli episodi non sono stati visti dall’arbitro Manuel Bottino e dai suoi assistenti.

 

Con il secondo intervento del Giudice Sportivo il trequarti centro del Rugby Colorno Yann Chibalie viene quindi squalificato 6 settimane, l’italo-francese potrà tornare a giocare dal 15 febbraio.

 

Dal comunicato del Giudice Sportivo:

A giudizio del Giudice Sportivo, il giocatore del RUGBY COLORNO 1975, Yann CHIBALIE per futili motivi e, comunque del tutto estranei all’azione di gioco, colpisce volontariamente con il gomito il signor Mateu Martin INAKI in posizione vulnerabile ed alla testa, legittimando così l’irrogazione della sanzione di 4 (quattro) settimane di squalifica.

In ragione del giudizio di prevalenza delle circostanze aggravanti su quelle attenuanti, si ritiene di aumentare la sanzione disciplinare di 2 (due) ulteriori settimane di squalifica.

 

Il Giudice Sportivo, vista l’istanza presentata dalla società RUGBY VIADANA 1970 SSD ARL e per essa dal suo legale rappresentante, il Presidente Giulio ARLETTI, la ritiene meritevole di accoglimento avendo accertato che il proprio tesserato Mateu Martin INAKI, sia stato colpito volontariamente da una gomitata da parte del signor Yann CHIBALIE, con ciò violando il dettato dell’art. 27 punto 1. lett. K;

in ragione di ciò il Giudice Sportivo commina la sanzione disciplinare di 4 (quattro) settimane di squalifica;

Ritiene, inoltre, prevalenti nel concorso tra circostanze attenuanti ed aggravanti quest’ultime, ed in ragione dell’art. 12 del Regolamento di Giustizia, commina la ulteriore sanzione di 2 (due) settimane di squalifica, determinando, pertanto, la sanzione finale in 6 (sei) settimane di squalifica, dal 05 gennaio 2021 al 15 febbraio 2021 compreso

 

Il RUGBY VIADANA 1975 SSD ARL, con il proprio ricorso, evidenzia come “...presenta istanza con la quale si pone alla vostra attenzione un episodio scorretto posto in essere nel corso della partita disputata in data 19 dicembre 2020 tra Hbs Rugby Colorno – Rugby Viadana 1970, effettuato dal giocatore n. 13 Chibalie del Rugby Colorno ai danni del giocatore n. 13 Mateu Inaki del Rugby Viadana 1970. Come si può rilevare dalle prove video allegate, l’azione risulta particolarmente violenta ed ingiustificata perché il giocatore n. 13 del Rugby Viadana corre senza palla in sostegno al compagno portatore di palla n. 19. Il giocatore n. 13 del Rugby Colorno interviene alzando chiaramente il gomito per colpire intenzionalmente al volto l’avversario, che subito il colpo cade a terra. L’azione del giocatore n. 19 del Rugby Viadana 1970 che puntava verso la linea di meta avversaria, risulta dalle immagini distante dall’intervento falloso. Riteniamo pertanto che la volontarietà e la pericolosità dell’atto compiuto meritino un’adeguata sanzione disciplinare.....”

Ricordato come il referto arbitrale sia da considerarsi prova privilegiata al fine di utilizzare l’invocata prova video (ex art. 41 Reg. di Giustizia) è stato contattato telefonicamente il Direttore di gara, il Sig. Manuel BOTTINO, il quale ha potuto precisare quanto segue: “...Non ho visto l’episodio che mi viene segnalato perché ero intento a seguire gli sviluppi di un raggruppamento con un gioco a terra molto veloce che andava verso il senso opposto rispetto all’azione citata”.

 

 

 

Risultati e classifica di Peroni Top10 - clicca sul match per tabellino e statistiche

 

 

 

 

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

notizie correlate

Rugby Rovigo: squalificato “Giant” Mtyanda

Rugby Rovigo: squalificato “Giant” Mtyanda

Problemi in terza linea per il Rugby Calvisano
Mike Brown squalificato per stamping [VIDEO]

Mike Brown squalificato per stamping [VIDEO]

L’estremo chiude così la sua carriera agli Harlequins
Lazio Rugby: Davide Di Roberto sospeso per positività a sostanze vietate

Lazio Rugby: Davide Di Roberto sospeso per positività a sostanze vietate

Il Tribunale Nazionale Antidoping ha sospeso il pilone della Lazio
Petrarca Rugby: squalificati Vittorio Munari e Engjel Makelara

Petrarca Rugby: squalificati Vittorio Munari e Engjel Makelara

Il tallonatore sarà costretto a saltare i playoff
Petrarca Rugby: sospeso Engjel Makelara

Petrarca Rugby: sospeso Engjel Makelara

Il doping mette a rischio i Playoff per l’ex giocatore del Benetton
Sei Nazioni: squalifiche per Bundee Aki e Paul Willemse

Sei Nazioni: squalifiche per Bundee Aki e Paul Willemse

Bundee Aki è il primo giocatore irlandese nella storia a ricevere due cartellini rossi a livello internazionale
Rugby Colorno: inizia l’era Umberto Casellato, con lui Filippo Frati

Rugby Colorno: inizia l’era Umberto Casellato, con lui Filippo Frati

Stefano Romagnoli Director of Rugby, Cristian Prestera allenatore degli avanti

ultime notizie di Top10

notizie più cliccate di Top10