1 mese fa 10/04/2021 16:07

Il playoff resta un sogno per Mogliano, Viadana beffa Colorno

Ampio successo di Rovigo e Calvisano. Mogliano ormai fuori dall'ottica playoff

Il Top10 torna in campo per le ultime battute di regular season, con le capoliste ormai in viaggio per i playoff, e il timido tentativo di Mogliano di inserirsi... seppur con poche possibilità effettive. A dirigere il match tra Viadana e Colorno c'è Clara Munarini, prima donna in un match di Top 10, come arbitro ufficiale.

Successo divampate di Rovigo contro Lyons. Match ricco di mete quello tra Lazio e Calvisano, dove a dilagare alla fine sono i calvini. Match combattuti tra Valorugby-Fiamme Oro e Viadana-Colorno. 

 

Femi CZ Rovigo-Sitav Rugby Lyons  73-6

Illusione Lyons nei primi minuti di gioco. I piacentini trovano due piazzati con Katz (0-6). Al 12' i padroni di casa aprono le danze, con Carel Greef che sfonda la linea e mette il pallone sulla linea (7-6). Al 17' arriva il raddoppio: gran guizzo di Guido Barion, palla per Menniti-Ippolito, cross kick sulla fascia che trova il prontissimo Diego Antl (14-6). Al 27' pasticcio dei Lyons, recupera Paolo Uncini, offload per Gianmarco Vian che vola in meta (21-6). Meta del bonus pochi minuti dopo, grazie ad un pick and go di Stefano Sironi (28-6) contro i Lyons incapaci di contrastare la corazzata rosso-blu; sul finire del primo tempo raddoppio di Sironi (35-6). Meta numero sei al 52', con Carel Greef che parte dalla mischia e schiaccia per la seconda volta in questa partita (42-6). Al quarto d'ora della ripresa altra meta dei Bersaglieri, con Guido Barion, che vale il 49 a 6. Al 66' Ruggieri porta i suoi sul 56 a 6 e poco dopo la meta di Paolo Uncini, porta i padroni di casa sul 61-6. Gran offload per Pippo Cadorini al 72' per il 68-6.  Undicesima meta, ormai a partita finita, per Nicolas Bordin, che segna al suo esordio con i Bersaglieri. Finisce 73-6.

 

Lazio Rugby-Rugby Calvisano  26-56

Ennesimo match dilagante per la Lazio, costretta a contrastare una corazzata troppo forte. I calvini trovano la prima meta al 5' con Samo Vunisa, che trova lo spazio vincente al termine di una mischia (0-7). Ottima giocata di Schalk Hugo al 13', palla veloce per Van Vuren che vola in meta (0-14). Poco dopo gran percussione dei giallo neri, palla veloce da Facundo Panceyra per van Zyl, infine Trulla che va a segnare (0-21). La Lazio accorcia le distanze al 24' (7-21). Sul finire di primo tempo arriva la meta del bonus per Calvisano, nata da una maul magistrale degli ospiti (7-28). Ad inizio ripresa meta rocambolesca del Calvisano: tentativo di riciclo di Panceyra, palla che viene stoppata da un giocatore della Lazio, Facundo recupera l'ovale e va a segno (7-35). La Lazio trova un'altra meta con Bossola (12-35). Al 63' che meta Izekor: il seconda linea vola nei 22 avversari, rompe due placcaggi, e schiaccia in meta (12-42). Subito dopo, dagli sviluppi di una touche, palla veloce a Gianni che trova un varco per la terza meta dei padroni di casa (19-42). Izekor indomabile! Altra palla per il seconda linea che vola lungo la fascia, porta a spasso due giocatori e trova la seconda meta personale (19-49). Al 76' la Lazio trova il bonus mete, con un ottimo offload di Scardamaglia per Gianni che vola in mezzo ai pali (26-49) e a pochi minuti dalla fine, altra gran meta di Calvisano con Vunisa (26-56). 

 

Valorugby Emilia-Fiamme Oro Rugby  19-15

Primo tempo giocato punto su punto, con le due squadre che si affrontano principalmente dalla piazzola. Gli emiliani riescon a portare tre volte Farolini dalla piazzola, grazie al quale si portano sul 9 a 3 alla fine del primo tempo. Nella ripresa, dopo cinque minuti, gran giocata e meta degli emiliani: touche giocata veloce dai padroni di casa, con un passaggio lunghissimo per Denis Majstorovic che vola in mezzo ai pali (16-3). Le Fiamme riescono a trovare la meta che riapre il match al 65', dopo un lungo multifase al limite dell'area, palla per Matteo Cornelli che schiaccia per il 16-10. Pallone perso da Valorugby al 70', cavalcata di Fragnito, poi Fusari che vola in meta: 19-15.

 

Mogliano Rugby-Argos Petrarca Padova  12-36

I padroni di casa giocano per un labile tentativo di agguantare i playoff... ma l'avversario di turno e tutt'altro docile. Infatti, dopo dieci minuti arriva la prima marcatura dei petrarchini, con la giocata di Carnio, poi palla a largo fino a Scott Lyle che marca lo 0 a 7. Raddoppio del Padova al 15', ancora Vittorio Carnio, che dalla mischia sfonda la prima linea e va in meta (0-14). Al 25' seconda meta di Carnio, al termine di una serie di scambi veloci tra Trotta e Tebaldi, nonostante un possibile in avanti sul passaggio finale (0-24). Nella ripresa arriva la meta dei moglianesi con Filippo Drago, in mezzo ai pali (7-24). Al 61' segnatura del bonus per Petrarca: punizione, Tebaldi gioca veloce e vola in meta (7-31). Gran prova d'orgoglio di Mogliano, che al termine di una lunga percussione nella metà campo avversaria, fino alla seconda di Filippo Drago (12-31); a pochi minuti dalla fine del match arriva un'altra marcatura per il Petrarca, firmata da Capraro (12-36). Ultima manovra d'attacco per il Mogliano, nel tentativo di trovare la terza meta, che non c'è. Finisce 12-36

 

Rugby Viadana-Rugby Colorno  27-26

Prime battute che vedono il Colorno in meta, al 10', con l'intercetto e la corsa vincente di Pavan (0-7). Con due piazzati gli emiliani allungano, portandosi sullo 0-13 ma Viadana accorcia le distanze al 31': touche ai cinque metri, maul e poi offload per Ciofani che schiaccia. Ed è 5-13. Dopo un piazzato degli ospiti, Viadana accorcia nuovamente le distanze, portandosi sul 12-16. Sul finire di primo tempo, gran percussione dei viadanesi, palla a Ciofani che trova il raddoppio personale (19-16) e il sorpasso. Al 1' della ripresa sorpasso Colorno, che si porta nuovamente in vantaggio, con Gesi che sfrutta l'offload di Jaco van Tonder (19-23). Il Viadana riesce a trovare la percussione vincente, ad un passo dalla meta palla veloce verso Leonardi che schiaccia per il 24 a 26, e al 40' arriva anche una punizione, messa in mezzo ai pali da Ceballos (27-26) che vale il successo per i giallo-neri

 

 

 

Risultati e classifica di Peroni Top10 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

 

 

notizie correlate

Top10: Calvisano porta a casa il primo match con Rovigo 31-22

Top10: Calvisano porta a casa il primo match con Rovigo 31-22

Gli ospiti, molto fallosi, vengono sconfitti grazie alla precisione di Hugo
Semifinali Top10: le formazioni di Calvisano e Rovigo

Semifinali Top10: le formazioni di Calvisano e Rovigo

Domani al PataStadium tocca ai Calvini e ai Bersaglieri, primo turno di semifinale
Rovigo supera Colorno per 16 a 42

Rovigo supera Colorno per 16 a 42

I Bersaglieri giocheranno in trasferta il primo playoff di Top10, semifinale di ritorno in casa
Alessandro Izekor in meta dopo 39 secondi [VIDEO]

Alessandro Izekor in meta dopo 39 secondi [VIDEO]

Il giovane terza linea del Calvisano segna da calcio d’inizio al Valorugby Emilia
Petrarca Padova-Valorugby sarà il primo playoff di Top10

Petrarca Padova-Valorugby sarà il primo playoff di Top10

Calvisano supera gli emiliani per 22-10. Ampio successo dei petrarchini con Colorno
Big match tra Calvisano e Valorugby, preludio ai playoff

Big match tra Calvisano e Valorugby, preludio ai playoff

Domani in campo due partite di recupero di Top10
La Lazio vince la sua prima nell'ultimo match con Colorno

La Lazio vince la sua prima nell'ultimo match con Colorno

I risultati della 18° e ultima giornata di regular season del Top10

ultime notizie di Top10

notizie più cliccate di Top10