notizie in primo piano di Heineken Cup

Champions Cup    0 commenti   5 mesi fa
Dieci anni fa, il 3 maggio 2009, la prima sfida “ai rigori” nel rugby professionistico. Al Millennium Stadium di Cardiff si stava giocando la semifinale di Heineken Cup (la Champions Cup di oggi) tra i padroni di casa Cardiff Blues e …
Miti del Rugby    0 commenti   11 mesi fa

Nigel Owens: il trentunesimo uomo

Il fischietto più famoso del rugby.

Nigel Owens è uno dei più affidabili arbitri del rugby internazionale ed un personaggio al di sopra delle righe, grazie alle battute sarcastiche e sagaci con cui apostrofa i giocatori durante la direzione delle partite.
Miti del Rugby    0 commenti   1 anno fa

Emile Ntamack: la pantera nera

Uno dei migliori trequarti francesi di sempre

Trequarti versatile, in grado di giocare indistintamente estremo, ala e centro. Emile Ntamack ha guadagnato 46 caps con la nazionale francese, dalla metà degli anni ’90 sino all’inizio del nuovo millennio. Con il Tolosa, Ntamack vanta sette  …
Miti del Rugby    0 commenti   1 anno fa

Ignacio Corleto: una meta per fare la storia

L'estremo dei Pumas che ha piegato la Francia ai mondiale del 2007.

Estremo dotato di notevole velocità, Ignacio Corleto ha realizzato la meta che ha permesso all'Argentina di battere la Francia nella partita inaugurale della Coppa del Mondo del 2007.
Miti del Rugby    0 commenti   1 anno fa

Bakkies Botha – Il distruttore

Il cattivo degli Sprinboks, tra successi e squalifiche

Campione del mondo nel 2007, Bakkies Botha è uno dei giocatori più titolati di Ovalia, ma anche tra i più controversi del rugby professionistico.
Miti del Rugby    0 commenti   1 anno fa

Conor O’Shea: fratello d’Italia

Conosciamo meglio l'attuale coach degli Azzurri

Da giocatore Conor O'Shea è stato un estremo di buon livello, che ha indossato 35 volte la maglia dell’Irlanda. Da allenatore, il coach degli azzurri vanta un record di successi sul campo e forti capacità manageriali.
Miti del Rugby    0 commenti   2 anni fa

Corrado Pilat: il fango sotto i piedi

Corrado Pilat è stato un giocatore dotato di tecnica brillante, notevole intelligenza tattica, e una precisione nei calci che lo hanno posizionato all’attuale ottavo posto nella classifica dei migliori realizzatori nella storia del campionato italiano

Corrado Pilat è stato un giocatore dotato di tecnica brillante, notevole intelligenza tattica, e una precisione nei calci che lo hanno posizionato all’attuale ottavo posto nella classifica dei migliori realizzatori nella storia del campionato italiano.
Miti del Rugby    0 commenti   2 anni fa

Juan Martin Hernandez: El Mago

Conosciuto come El Mago, l'estremo, apertura e trequarti centro argentino Juan Martine Hernàndez è considerato uno dei migliori giocatori dell'epoca moderna.

Conosciuto come El Mago, l'estremo, apertura e trequarti centro argentino Juan Martine Hernàndez è considerato uno dei migliori giocatori dell'epoca moderna.

ultime notizie di Heineken Cup

  • Miti del Rugby  0 commenti   2 anni fa

    Rob Howley: febbre a 80°

    Il mediano di mischia Rob Howley ha guadagnato 59 caps per il Galles, 22 dei quali da capitano, con una striscia di 10 vittorie consecutive nel 1999. Da leggenda la sua meta all'ultimo minuto nella finale di Heineken Cup 2004, che ha concesso il trofeo a

    Il mediano di mischia Rob Howley ha guadagnato 59 caps per il Galles, 22 dei quali da capitano, con una striscia di 10 vittorie consecutive nel 1999. Da leggenda la sua meta all'ultimo minuto nella fi …
  • Miti del Rugby  0 commenti   2 anni fa

    Brendan Venter: l'anestesista

    Medico anestesista, campione del mondo con gli Springboks nel 1995, Brendan Venter è stato scelto da Conor O'Shea per curare la difesa della nazionale italiana in vista del Sei nazioni 2017.

    Medico anestesista, campione del mondo con gli Springboks nel 1995, Brendan Venter è stato scelto da Conor O'Shea per curare la difesa della nazionale italiana in vista del Sei nazioni 2017.
  • Miti del Rugby  0 commenti   2 anni fa

    Andrea Masi: duro come la roccia

    In una carriera durata sedici anni Andrea Masi ha vestito tutte le maglie che vanno dalla numero 10 alla numero 15, ha partecipato a quattro edizioni della Coppa del Mondo e ad oggi è l’unico italiano ad essersi meritato il titolo di “miglior giocat

    In una carriera durata sedici anni Andrea Masi ha vestito tutte le maglie che vanno dalla numero 10 alla numero 15, ha partecipato a quattro edizioni della Coppa del Mondo e ad oggi è l’unico italiano …
  • Miti del Rugby  0 commenti   2 anni fa

    Brian Lima: il chiropratico

    Il trequarti samoano Brian Lima è diventato famoso per avere preso parte a ben cinque edizioni della Coppa del Mondo e per i placcaggi devastanti, che gli hanno regalato il soprannome di Chiropratico.

    Il trequarti samoano Brian Lima è diventato famoso per avere preso parte a ben cinque edizioni della Coppa del Mondo e per i placcaggi devastanti, che gli hanno regalato il soprannome di Chiropratico.
  • Miti del Rugby  0 commenti   3 anni fa

    Richard Hill: the Silent Assassin

    Il flanker dei saracens Richard Hill si è guadagnato 71 caps con l'Inghilterra, conquistando la Coppa del Mondo del 2003, e ha disputato cinque test match per i British & Irish Lions in tre differenti tour.

    Il flanker dei saracens Richard Hill si è guadagnato 71 caps con l'Inghilterra, conquistando la Coppa del Mondo del 2003, e ha disputato cinque test match per i British & Irish Lions in tre differenti …
  • Miti del Rugby  0 commenti   3 anni fa

    Mike Catt: la leva rugbistica del ‘71

    Mike Catt ha giocato in tutti i ruoli della backline: da trequarti centro a estremo, da ala a mediano d’apertura, realizzando 142 punti in 75 presenze per la nazionale inglese, con la quale ha disputato quattro mondiali e giocato due finali, tra cui qu

    Mike Catt ha giocato in tutti i ruoli della backline: da trequarti centro a estremo, da ala a mediano d’apertura, realizzando 142 punti in 75 presenze per la nazionale inglese, con la quale ha disputa …
  • Miti del Rugby  0 commenti   3 anni fa

    David Humphreys: il mago di Belfast

    Talentuoso mediani d’apertura, David Humphreys vanta 560 punti e 72 presenze con la nazionale d'Irlanda e, con l'Ulster, ha conquistato la prima Heineken Cup di una squadra irlandese.

    Talentuoso mediani d’apertura, David Humphreys vanta 560 punti e 72 presenze con la nazionale d'Irlanda e, con l'Ulster, ha conquistato la prima Heineken Cup di una squadra irlandese.
  • Miti del Rugby  0 commenti   3 anni fa

    Scott Quinnell: vizio di famiglia

    Scott Quinnell, figlio di Derek Quinnell e nipote di Barry John, ha giocato terza linea centro per il Galles cinquantadue volte, delle quali sette nella veste di capitano, e ha preso parte a due tour con i Lions.

    Scott Quinnell, figlio di Derek Quinnell e nipote di Barry John, ha giocato terza linea centro per il Galles cinquantadue volte, delle quali sette nella veste di capitano, e ha preso parte a due tour  …

notizie più cliccate di Heineken Cup