9 giorni fa 06/12/2018 13:44

Super Rugby: quando The Rock scende in campo con i guerrieri del Pacifico

La SANZAAR avrebbe rifiutato l’ingresso nel torneo di una franchigia del Pacifico

La FRU (Fiji Rugby Union) ha rivelato l’intenzione di voler partecipare al Super Rugby con una franchigia composta da giocatori delle isole del Pacifico. La proposta presentata alla SANZAAR - l’organo che gestisce il Super Rugby -  è stata avanzata il 30 giugno 2018 ma l’idea di coinvolgere una franchigia composta da giocatori di Fiji, Samoa e Tonga non ha convinto gli organizzatori del torneo.

Il CEO della FRU John O'Connor ha presentato un’offerta concreta alla SANZAAR che proprio in queste settimane sta rivedendo la struttura del Super Rugby dal 2020. La franchigia isolana avrebbe addirittura coinvolto l'attore Dwayne "The Rock" Johnson a sostegno del progetto. The Rock, ex wrestler di origini samoane, aveva espresso interessamento all’idea ma il “no” del Super Rugby avrebbe spento ogni entusiasmo.

SANZAAR una volta valutati i requisiti e i criteri ha riposto che “con il modello commerciale proposto dalla FRU sarebbe insostenibile realizzare una Pacific Super Team in grado di essere al livello dei requisiti tecnici e migliorare l’aspetto comunicativo e commerciale (broadcast / televisivo) del torneo.”

Una squadra di rugby che ha come promoter niente meno che The Rock avrebbe poco appeal verso media e sponsor? Difficile da credere.

 

 

 

Visita lo Shop di Rugbymeet e scopri tutte le offerte

Mattia Brignoli  9 giorni fa

Per forza no... Per il rugby neozelandese/australiano/inglese/francese sarebbe la fine!! Visto che se incominciano ad entrare soldi da quelle parti, nell'arco d'un quinquennio diventerebbero le nazionali più forti e più competitive al mondo!! Sonny b. William- falou- fratelli savea- ioane - sopoaga - fratelli vunipola - kuridrani etc... Etc... Dove giocherebbero oggi con una franchigia isolana e di conseguenza federazioni più ricche??

Ettore Adriano  9 giorni fa

Non sono d'accordo. SBW, falou, vunipola & co hanno origini isolane vero... Ma si sono formati in Nuova Zelanda, li hanno imparato a giocare a rugby. Per me non c'è il rischio che risentano di questa cosa.

Mattia Brignoli  9 giorni fa

Nulla di più vero, quando dice che si son formati in NZ, Inghilterra, Australia etc.. ma la domanda che dovrebbe porsi, successivamente al suo ragionamento è: perché a 18 anni han fatto le valige e son andati in Inghilterra, NZ, Australia etc... a giocare a rugby?

Mattia Brignoli  9 giorni fa

E dopo aver ragionato sulla risposta alla precedente domanda, di conseguenza ci si dovrebbe domandare: sarebbero comunque andati in un altro paese, lontani dalla famiglia, se ci fosse stata una franchigia professionistica nel loro paese?

notizie correlate

Un minuto di applausi su tutti i campi d’Europa in ricordo di Nicolas Chauvin

Un minuto di applausi su tutti i campi d’Europa in ricordo di Nicolas Chauvin

La FFR ha chiesto a World Rugby un incontro eccezionale dedicato alla sicurezza dei giocatori
Rainbow365: è arcobaleno il calendario di rugbisti  più sorprendente dell’anno 2019

Rainbow365: è arcobaleno il calendario di rugbisti più sorprendente dell’anno 2019

Zebre Rugby Club e Libera Rugby insieme per combattere l’omofobia
Ufficiale: dal 2019 sarà Guinness Six Nations

Ufficiale: dal 2019 sarà Guinness Six Nations

Il 6 Nazioni annuncia il nuovo main sponsor Guinness
Rapina a mano armata in casa di Naka Drotske

Rapina a mano armata in casa di Naka Drotske

L'ex giocatore dei Springboks rimane ferito a seguito di una sparatoria nella casa del fratello
Stadio Flaminio: iniziati i lavori di bonifica della vecchia casa del rugby

Stadio Flaminio: iniziati i lavori di bonifica della vecchia casa del rugby

Il Flaminio potrebbe tornare ad essere la “casa della palla ovale”
La storia di "Sweet Chariot" [VIDEO]

La storia di "Sweet Chariot" [VIDEO]

Le origini dell'inno della tifoseria inglese

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2018/2019  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Super Rugby

notizie più cliccate di Super Rugby