1 mese fa 16/10/2019 18:13

Tutto quello che c’è da sapere sul Girone 1 di Serie B

Favorite e mine vaganti del Girone Nord-Ovest

L’attesa è stata più lunga del solito, per via del mondiale nipponico. Nel weekend in cui le otto nazionali qualificate ai quarti si giocheranno l’accesso alle semifinali i rugbisti di tutta Italia cominceranno la nuova stagione agonistica dal Top 12 alla C2.

Partenza spostata in avanti di un paio di settimane a parte, il campionato di Serie B mantiene la formula dell’anno scorso, con promozione riservata esclusivamente alle vincenti dei quattro gironi e retrocessione diretta per otto squadre, cioè le ultime due classificate dei vari gruppi. L’unica variazione riguarda il numero di iscritte, che saranno 47 per il ritiro dell’Union L’Aquila Rugby ed il conseguente ripescaggio in Serie A del Civitavecchia Centumcellae che aveva perso lo spareggio promozione contro il Romagna Rfc. La Fir ha optato per non effettuare altri ripescaggi dalla C e dunque nel Girone 2 giocheranno solo 11 formazioni, con turno di riposo all’andata e al ritorno per ognuna di esse e retrocessione per l’ultima classificata.

Ma andiamo per ordine, presentando squadre, caratteristiche e novità del GIRONE 1 che come da tradizione raggruppa i club del Nord-Ovest e della Sardegna.

L’anno scorso vinse il campionato I Centurioni Lumezzane, dopo aver dominato la stagione, mentre scesero di categoria Amatori Genova ed Amatori Novara appaiate in fondo alla classifica.

NUOVE. Al loro posto quest’anno correranno il Cus Milano, retrocesso dalla Serie A dopo una sola stagione, e le neopromosse Franciacorta, franchigia bresciana nata dalla collaborazione tra Gussago e Ospedaletto, e Ivrea, club piemontese che ha finalmente coronato il sogno di approdare in B.

FAVORITE. Anche qui è doveroso partire dal Cus Milano. Non sempre le squadre che scendono da una categoria superiore riescono a confermare le aspettative ma in questo caso la candidatura è d’obbligo avendo scelto di affidarsi ad un tecnico di grande qualità come Filippo Frati (in massima serie nelle ultime nove stagioni con Viadana, Rovigo, Cavalieri e Crociati) che in campo è coadiuvato per la mischia da Mauro Vaghi (pilone scudettato con l’Amatori Milano/Milan negli anni ‘90) e per i trequarti dal giocatore/allenatore Marco Anversa, apertura di lunga esperienza. La rosa, guidata sempre da capitan Scalvi, si è inoltre rinforzata con gli arrivi del tallonatore Cullhaj, dal Monferrato, e del centro Panizzi, in arrivo dal VII Torinese (Serie A) ma cresciuto al Viadana con cui ha anche esordito in Eccellenza.

Punta dichiaratamente alla promozione anche il Rovato Nordival, giunto secondo lo scorso anno dopo aver corso spalla a spalla con Lumezzane e Monferrato. Se l’anno scorso, da neopromossi, gli uomini di coach Porrino sono stati la rivelazione del girone, quest’anno vogliono diventare la squadra da battere, potendo contare su una rosa confermata in blocco ed alcuni acquisti di “peso”, su tutti il seconda linea Daniele Cilo (ex Rieti e Perugia) che viene da otto anni in Francia tra Argeles (Fed 2), Gaillac, Rennes e St Claude. Per il Monferrato, che ha giocato da protagonista le ultime stagioni pur cedendo nella parte finale, c’è invece stata la svolta tecnica: dopo varie stagioni con Mandelli (passato al Franciacorta) la franchigia di Alessandria ed Asti si è affidata ad Andrea “Ciro” Sgorlon, flanker della Nazionale degli anni ’90 ed ex responsabile tecnico dell’Accademia Federale di Mogliano, l’anno scorso a Udine in Serie A. Affiancato dall’assistente Gonzalo Gasparre (anche preparatore), potrà contare sulla conferma dell’estremo argentino Rinero, sull’acquisto dell’utility back Domeneghini (da Parabiago) e sul rientro da lunghi infortuni del seconda linea Carafa e del talentuoso trequarti En Naour.

TEMIBILI. Da tenere d’occhio per la lotta ai piani alti ci sarà sicuramente il Tutto Cialde Lecco del confermatissimo Sebastian Damiani. Con un anno in più di gioco assimilato, il quinto posto dell’anno scorso al termine di un ottimo girone di ritorno e l’innesto di vari talenti dall’Under 18, i blu-celeste potranno sicuramente dire la loro. A confermare la qualità del XV lecchese anche i risultati di un triangolare vinto superando proprio il Monferrato (per 5 mete a 2) e l’Ivrea (3-2). L’altra sicura gatta da pelare per tutti è il Piacenza 1947 di Kelly Rolleston e Fabio “Hogan” Berzieri, che ha rinforzato una rosa già competitiva, quarta la scorsa stagione, con l’acquisto più roboante dell’intera categoria, ovvero l’estremo inglese Edward Thrower che ha dopo tre stagioni con il Lyons Piacenza (due delle quali in Eccellenza) ha disputato l’ultimo campionato al Cus Genova in Serie A. Giocatore dall’illustre pedigree (London Irish, Wasps e Saracens), avrà anche il compito di allenare la difesa dei biancorossi che si sono rinforzati inoltre con il mediano di mischia Alex Negrello e il ritorno a casa dell’esperto pilone Andrea Alberti dal Noceto.

MINE VAGANTI. Bergamo, Capoterra, Varese, Sondrio e Amatori&Union Milano. Questo l’ordine d’arrivo dal sesto al decimo posto dell’ultimo campionato. Mentre le prime tre hanno sempre veleggiato a metà classifica, le altre si sono dovute guardare le spalle per non trovarsi in acque pericolose guadagnando la salvezza a poche giornate dalla fine. Tutte proveranno a risalire le gerarchie del girone. Gli orobici continuano con lo stesso staff di tecnici (Bonacina, Festa, Schifani, Rocca) e nel precampionato hanno strappato una vittoria in trasferta sul campo del Brescia (Girone 3); i cagliaritani si sono affidati ad un nuovo allenatore, l’argentino Alejandro Eschoyez, connazionale dell’apertura Manuel Miguel Farias, mentre tutti sardi sono gli altri rinforzi ovvero il mediano Armani, l’ala Gaito, e i giovani Mascia e Ucchedda. Punta a crescere di consistenza anche il Varese, sempre guidato da Pella e Galante, che potrà testare subito le sue ambizioni ospitando proprio il Capoterra, mentre Sondrio e Amatori&Union sono chiamati a cambiare passo. Da questo punto di vista i Valtellinesi dei tecnici Dal Toè e Grillotti hanno ricevuto un’iniezione di fiducia aggiudicandosi 17-10 un testa amichevole con Varese. I gialloneri meneghini invece hanno trovato la nuova guida tecnica nell’esperto Marco Pisati (a Brescia in A nelle ultime sei stagioni), affiancato dal confermato Michael Cagnoni che quest’anno sarà disponibile anche come giocatore per dare un contributo importante all’apertura, avendo disputato un paio di campionati di Top 10 nello scorso decennio con il Calvisano di Delpoux.

MATRICOLE. Sono ovviamente le principali indiziate per giocarsi fino all’ultimo la salvezza, anche se esempi come Rovato mostrano che anche le matricole possono sognare in grande. Per entrambe la B è una novità. Il Franciacorta ha dimostrato di avere le idee chiare conquistando la promozione al primo anno di vita. La franchigia bresciana si è affidata alle cure tecniche di un figliol prodigo come Roberto Mandelli, ex flanker Azzurro (9 caps), che proprio da Ospitaletto spiccò il salto verso il rugby d’alto livello. Mandelli, che rileva il tecnico della promozione Alessandro Geddo, sarà impegnato anche come responsabile tecnico di tutte le formazioni bianconere. Anche dalle parti di Ivrea lo slancio della promozione non si è esaurito ed il club punta a stupire in Serie B. Dopo il salto di categoria la squadra di coach Roberto Marchiori si è irrobustita con l’argentino Alejandro San Martin, ventenne apertura che con il Siviglia ha conquistato la promozione nella A spagnola, il pilone/tallonatore Barbuscia (dal VII Torinese), l’estremo Freitas (ex Novara e VII Torinese) e l’ala-centro Attye dal Cus Pavia.

 

Il calendario completo di Serie B 2019/20

Queste le partite e gli arbitri della prima giornata del Girone 1

Domenica 20 ottobre 2019, ore 15.30

Ivrea - Chef Piacenza arb. Vidackovic (Milano)

Sondrio Sertori – Nordival Rovato arb. Zaami (Genova)

Amatori&Union Milano – Tutto Cialde Lecco arb. Charioni (Perugia)

Franciacorta – Bergamo arb. Baldassarre (L’Aquila)

Varese – Amatori Capoterra arb. Renzi (Parma)

Unione Monferrato – Cus Milano arb. Scopelliti (Messina)

 

Il calendario completo di Serie B 2019/20

 

 

Scopri la nuova liena di palloni RM

 

 

Scopri i nuovi paradenti Sisu:

Paradenti SISU

notizie correlate

Rugby Win

  • Rugbywin Championship 2019/2020  

    RUGBYWIN

    Cos'è RugbyWin?

    RygbyWin è il gioco che mette alla prova la tua conoscenza del rugby nazionale e internazionale!

    Chi vince e chi perde? Ogni settimana testeremo la vostra abilità proponendovi 10 partite a cui darete il vostro pronostico. La classifica settimanale determinerà i migliori Rugbymeeters della giornata mentre la classifica generale di fine stagione decreterà il vincitore dell’anno.

    Cosa aspetti? Gioca con noi, il migliore riceverà a casa il regalo della settimana! 

ultime notizie di Serie B

notizie più cliccate di Serie B