1 mese fa|2 mesi fa 23/02/2019 15:49

Treviso è travolgente, e batte i Dragons 57-7

Nove mete messe a segno dai Leoni contro i gallesi che fanno "da spettatori" per gran parte della partita.

Treviso non può accontentarsi di una semplice vittoria. Un bonus con i Dragons può spingere i Leoni al 2° posto di Conference B.

I trevigiani hanno un gioco sicuramente più efficiente rispetto a quello dei gallesi. Al 14' su una touche ai cinque metri, ottimo pallone liberato da Duvenage, palla per Rizzi che trova il varco e si tuffa in meta in mezzo ai pali: 7-0. Treviso detta il ritmo del gioco. Al 18' ottimo scarico di Sgarbi per l'accorrente Tavuyara, che calcia in avanti l'ovale, si tuffa in area di meta e schiaccia il pallone. Immelman chiede l'intervento del TMO... è meta!: 12-0. I Dragons vanno in apnea, Treviso è inossidabile. Ottima azione prolungata nei 22 dei gallesi, offload splendido per Sperandio, che viene placcato al limite dell'area, ma si gira in tempo per schiacciare in meta: al 27' è 19-0. Al 29' arriva il bonus offensivo: ottimo break di Halafihi, palla per Sgarbi che scarica su Sperandio. L'estremo va in meta: 26-0.

Spazi aperti ormai, i Leoni possono approfittarne. Passaggio lunghissimo di Rizzi per Ioane, che evita tre placcaggi e va in meta: al 36' è 31-0. Reazione dei Dragons. Dopo una mischia, palla per Rhodri Williams che trova un varco, percorre parecchi metri fino al limite dell'area, riciclo per Jared Rosser che shiaccia in meta: 31-7. 

Nella ripresa Treviso continua ad arare il campo. Dopo una touche ai cinque metri, ottimo drive dei Leoni, dalla ruck parte Giovanni Pettinelli che va a segno: 36-0. Cosa fa Sperandio al 47'! L'estremo trova un break, percorre tutta la metà campo avversaria evitando diversi placcaggi, messo giù pallone liberato per Benvenuti poi Tavuyara che si tuffa in meta. Immelman chiama nuovamente il TMO: Ratuva tocca la linea laterale, non è meta! 

Grandiosi i trevigiani, con Tavuyara che si diverte e guadagna terreno, gran palla per Rizzi, il riciclo e poi palla che arriva a Niccolò Cannone, che sfonda la linea dei Dragons e trova la settima meta: al 55' è 43-7. Ancora Cannone, incontenibile, dopo una touche spinge sulle gambe, rompe tre placcaggi e va in meta, quando siamo al 61': 50-7 con la trasformazione di Rizzi. Al 67' arriva un'ottima meta di Tommaso Iannone, ma c'è un tenuto alto che Immelman non vede. E qui un siparietto: non funzionando i microfoni e Alan Falzone comunica ad Andrea Piardi di fermare la trasformazione. Alla fine Falzone decide di "telefonare" l'arbitro. Immelman annulla la marcatura per il tenuto alto.

Nel frattempo viene dato il man of the match a Niccolò Cannone. Al 77' il gioco rude di Treviso non si arresta, e Rob Barbieri marca la nona meta: 57-7. Finisce così, trionfo dei Leoni, che portano a casa un bottino spettacolare, nonostante ben 17 assenze in rosa.

 

Tabellino: 14' mt. Rizzi tr. Rizzi (7-0), 18' mt. Tavuyara (12-0), 27' mt. Sperandio tr. Rizzi (19-0), 29' mt. Sperandio tr. Rizzi (26-0), 36' mt. Ioane (31-0), 40' mt. Rosser tr. Tovey (31-7), 45' mt. Pettinelli (36-7), 55' mt. Cannone tr. Rizzi (43-7), 61' mt. Cannone tr. Rizzi (50-7), 77' mt. Barbieri tr. Rizzi (57-7)

Calciatori: 6/9 Antonio Rizzi (Benetton), 1/1 Jason Tovey (Dragons)

Benetton: 15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi (c), 11 Monty Ioane, 10 Antonio Rizzi, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Niccolò Cannone, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Tomas Baravalle, 1 Derrick Appiah
Panchina: 16 Engjel Makelara, 17 Alberto De Marchi, 18 Giuseppe Di Stefano, 19 Robert Barbieri, 20 Marco Barbini, 21 Giorgio Bronzini, 22 Marco Zanon, 23 Tommaso Iannone

Dragons: 15 Zane Kirchner, 14 Jared Rosser, 13 Tyler Morgan, 12 Jack Dixon, 11 Will Talbot-Davies, 10 Jason Tovey, 9 Rhodri Williams, 8 James Benjamin, 7 Ollie Griffiths, 6 Harri Keddie, 5 Matthew Screech, 4 Lewis Evans, 3 Lloyd Fairbrother, 2 Richard Hibbard (c), 1 Brok Harris
Panchina: 16 Rhys Lawrence, 17 Rhys Fawcett, 18 Dan Suter, 19 Joe Davies, 20 Taine Basham, 21 Rhodri Davies, 22 Josh Lewis, 23 Adam Warren

 

Stadio Comunale Monigo, Treviso

Arbitro: Quinton Immelman (South Africa)
Assistenti: Andrea Piardi (Italy), Gianlucca Gnecchi (Italy)
TMO: Alan Falzone (Italy)

Man of the Match: Niccolò Cannone (Benetton)

 

Risultati della 16° giornata di Guinness Pro14 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

Mattia Brignoli  1 mese fa|2 mesi fa

Sgarbi, Sperandio, Lazzaroni, Riccioni, Appiah... E si convoca un Braley che fa in media 30 minuti ogni tanto al Gloucester, con tutto l'immenso rispetto per questo ragazzo. Ma le guardano le partite del pro14 staff tecnico e dirigenti FIR?!?!? Rizzi son anni che lo seguo e ho avuto anche la fortuna di giocarci contro un po' di anni fa, talento cristallino.... ma invitare lui e Cannone al raduno per fargli assaggiare un po' di aria internazionale no?

notizie correlate

Tutti i vincitori del Torneo di Mini Rugby “Città di Treviso” 2019

Tutti i vincitori del Torneo di Mini Rugby “Città di Treviso” 2019

Si è giocato nel weekend il 41° torneo di Minirugby a Treviso
Salvatore Garozzo si ritira: “voglio che i giovani vivano le emozioni che io ho già vissuto”

Salvatore Garozzo si ritira: “voglio che i giovani vivano le emozioni che io ho già vissuto”

Treviso è stato il mio sogno, ora vorrei continuare sul campo come allenatore
Munster - Benetton Rugby 15-13 [VIDEO]

Munster - Benetton Rugby 15-13 [VIDEO]

Le video sintesi dei Quarti di finale di Pro14
Pro 14: Kieran Crowley miglior allenatore, Monty Ioane terzo miglior giocatore

Pro 14: Kieran Crowley miglior allenatore, Monty Ioane terzo miglior giocatore

“Deve essere un punto di partenza per ciò che faremo in futuro”
Amerino Zatta "Ci abbiamo creduto, fino a quando Owens non ha fischiato la fine"

Amerino Zatta "Ci abbiamo creduto, fino a quando Owens non ha fischiato la fine"

Le dichiarazioni di Crowley, Pavanello e Zatta alla fine del match. A Treviso 500 tifosi davanti al maxi-schermo
Munster vince immeritatamente, Benetton calciato via dalle semifinali

Munster vince immeritatamente, Benetton calciato via dalle semifinali

I Leoni vengono sconfitti 15-13, Hanrahan mette a segno il piazzato vincente da oltre 50 metri
Kieran Crowley candidato a Coach of The Year

Kieran Crowley candidato a Coach of The Year

Il Benetton concorre ai premi di Allenatore e Giocatore dell'Anno con Crowley e Monty Ioane

Rugby Win

ultime notizie di Pro14

notizie più cliccate di Pro14