8 mesi fa 16/05/2018 11:17

Giuseppe Boggiani lascia Rovigo per Noceto “guardo al mio futuro”

“Guardo al mio futuro, che non potrà essere solo il rugby”

Giuseppe Boggiani è un altro giocatore che pensa al futuro e decide di lasciare una delle squadre più importanti in Italia per iniziare un percorso lavorativo vicino a casa. Scelta giusta che in molti stanno percorrendo perchè si, l’Eccellenza potrebbe garantire del semi professionismo, ma solo se giochi nelle tre o quattro squadre più solide (Fiamme Oro discorso a parte ndr), ma per quanti anni? Solo se sei tra gli 80 giocatori delle rose di Benetton e Zebre puoi definirti professionista in Italia ma, anche per questi, superata la soglia dei 30 “cosa farò da grande?” è la domanda che più assilla la loro mente.

“Sono stato onorato dell'offerta che la società mi ha fatto anche per il prossimo campionato, ma ormai ho preso la mia decisione” dichiara Boggiani da La Voce di Rovigo. “Ho 32 anni ed è giusto che guardi al mio futuro, che purtroppo non potrà essere solo il rugby, ma anche il lavoro; per questo motivo ho deciso di tomare a Noceto in Serie A per concludere la mia carriera da rugbista.”

Boggiani, seconda linea 32enne (1,95 m x 110 kg), andrà a rinforzare il Rugby Noceto in Serie A, società che punta a far tornare all’ovile qualche suo talento sparso per l’Italia. Dalla prossima stagione la guida tecnica potrebbe essere affidata  al mediano di mischia Marco Frati (33 anni) che dopo aver lasciato Viadana 12 mesi fa prosegue la sua seconda strada tra gestione della Club House e percorso tecnico.
A Noceto è spuntato anche il nome di Marco Anversa (38 anni), mediano di apertura con una ottima percentuale nei piazzati e che si è visto sfuggire la promozione in serie A con l’Alghero di cui era giocatore / allenatore. Anversa sarebbe interessato a sviluppare la sua carriera da allenatore guardando da lontano una stagione dal punto di vista tecnico con le Zebre.

Intanto a Rovigo sono stati ufficializzati gli ingaggi di Thorleif "Thor" Halvorsen, numero 8 classe '88 (1,93 m x 100 kg) ex Mogliano, e Gianmarco Vian (185 m x 102 kg), terza liena classe '93 ex San Donà con numerose presenze in Nazionale Seven. 

 

Foto Alfio Guarise

notizie correlate

Ampio successo del Rovigo, vittoria di misura de I Medicei

Ampio successo del Rovigo, vittoria di misura de I Medicei

Crolla di nuovo il Viadana, Verona non molla. Risultati dell'11° giornata di Top12
Valorugby è campione d'inverno!

Valorugby è campione d'inverno!

Alle Fiamme Oro il derby della Capitale, I Medicei battono il Petrarca
Top12, le dichiarazioni dai campi al termine della 9° giornata

Top12, le dichiarazioni dai campi al termine della 9° giornata

Parlano Umberto Casellato, Pippo Frati, Cavinato e Daniele Montella
Che partita a Padova! Valorugby batte il Petrarca!

Che partita a Padova! Valorugby batte il Petrarca!

0-0 per un'ora sul campo di San Donà-Fiamme Oro, review della 9° giornata di Top12
Calvisano travolge la Lazio, Viadana vince in extremis

Calvisano travolge la Lazio, Viadana vince in extremis

Una trasformazione sbagliata da Gennari fa esultare i tifosi dello Zaffanella
Le Fiamme superano Calvisano, vittoria di Mogliano su Viadana

Le Fiamme superano Calvisano, vittoria di Mogliano su Viadana

I risultati della quarta giornata di Top12 segnata dal maltempo
Petrarca batte Viadana 13-19 nel posticipo domenicale

Petrarca batte Viadana 13-19 nel posticipo domenicale

I campioni d'Italia si salvano da un assalto dei viadanesi nel finale di gara
Malakai Fekitoa ai Wasps [VIDEO]

Malakai Fekitoa ai Wasps [VIDEO]

Il centro All Black lascerà Tolone a fine stagione

Rugby Win

ultime notizie di Mercato

notizie più cliccate di Mercato