1 anno fa 17/07/2017 11:52

Maria Beatrice Benvenuti giudice di linea ai Mondiali femminili 2017

La giovane trasteverina sarà primo assistente arbitrale alla Women's Rugby World Cup 2017

Non sarà direttore di gara ufficiale, ma resta sempre una designazione importante e prestigiosa, che arricchisce la carriera di Maria Beatrice Benvenuti.

Classe 1993, arbitro FIR dal 2009 e internazionale dal 2013, la Benvenuti aveva già ricoperto questo ruolo in occasione della Women's Rugby World Cup 2014. Nel 2016 è stata inserita nel panel arbitrale al Torneo Olimpico di rugby sevens di Rio 2016. In tale occasione diresse Stati Uniti-Colombia e Spagna-Fiji. All'attivo ha anche la partecipazione al Sei Nazioni femminile, sempre in qualità di assistente.

Insomma un messaggio positivo da parte di World Rugby, considerando la giovane età della Benvenuti, che ci da speranza per il futuro. A pochi sarà piaciuta la decisione presa dal Board che, a partire da settembre, limiterà le possibilità di designazione in Champions Cup del nostro numero uno degli arbitri FIR, Marius Mitrea.

L'arbitro trevigiano durante questo giugno ovale ha trovato impiego come (secondo) assistente arbitrale in Sud Africa-Francia e nelle sfide di Pacific Nations Cup, dove ha diretto Tonga-Samoa ed è stato poi giudice di linea nelle altre due sfide del torneo; ma con le nuove decisioni World Rugby ora Mitrea non troverà spazio neanche in Champions Cup, riducendo sempre di più le possibilità di avere una designazione per il Sei Nazioni 2018 in qualità di direttore di gara.

Rocco Balestra  1 anno fa

Fin quando World Rugby manda avanti gli arbitri anglosassoni, grazie!

Samuele Bartolini  1 anno fa

La Benevnuti non è la migliore arbitro donna italiana, l'arbitro della finale del campionato (pardon non ricordo il nome) è già a un livello superiore, la Clara Munarini stessa è meglio già d qualche anno. In Italia però continuiamo a montare questi personaggi. Sono sincero, prima credevo fosse brava... Poi l'ho sentita parlare su Dmax e ho capito che di rugby capisce veramente poco.

notizie correlate

I tredici arbitri del Top12

I tredici arbitri del Top12

Clara Munarini e Maria Beatrice Benvenuti in Serie A
Arbitri in attesa dei compensi da oltre 6 mesi, difficoltà in FIR

Arbitri in attesa dei compensi da oltre 6 mesi, difficoltà in FIR

Le ultime sponsorizzazioni sono nettamente inferiori rispetto le precedenti
Arbitri italiani: si ritirano tre “senatori”, c’è spazio per le nuove leve

Arbitri italiani: si ritirano tre “senatori”, c’è spazio per le nuove leve

Tre grandi appendono il fischietto al chiodo ma sono pronti tre giovanissime promesse
Serie B, presentazione della 17° giornata

Serie B, presentazione della 17° giornata

Preview, partite e designazioni arbitrali di Serie B
Nasce A.R.I.A., l’associazione degli arbitri italiani di rugby

Nasce A.R.I.A., l’associazione degli arbitri italiani di rugby

Obbiettivi: contribuire al miglioramento della qualità arbitrale e sostenere il movimento rugbistico
Rugby: colpi di testa tra rugby giocato e arbitrato

Rugby: colpi di testa tra rugby giocato e arbitrato

Niente di nuovo sotto il sole (ovale), riflessione sui fatti di cronaca di rugby giocato e arbitrato
Ambrogio Bona: a muso duro

Ambrogio Bona: a muso duro

Ambrogio Bona ha indossato 50 volte la maglia della nazionale, 18 delle quali da capitano, e ha preso parte al primo grande tour degli Azzurri nel sud del mondo, quello del 1973 in Sudafrica, e nel 1979 era in campo a Rovigo nella prima sfida giocata dal

Rugby Win

ultime notizie di Internazionale

notizie più cliccate di Internazionale