1 giorno fa|11 giorni fa 12/03/2019 13:25

Filippo Frati sul Campionato U18 e sull’Accademia U20 di Calvisano

“Non è corretto nei confronti della altre squadre di Top 12”

Filippo Frati ci aveva parlato settimana scorsa di Top12, 6 Nazioni e della stagione tormentata del suo Rugby Viadana assumendosi le colpe di una annata al di sotto delle aspettative (leggi qui l’intervista). Il tecnico, che nel recente passato da allenatore si era fatto le ossa ne I Cavalieri Prato e nella Rugby Rovigo, ha qualcosa da dire anche a livello giovanile, in particolare per la categoria Under 18.

Tutti a preoccuparsi dei risultati dell'Italia, intanto domenica scorsa 10 marzo 2019, centinaia di ragazzi U18 hanno giocato l'ultima (ULTIMA!) partita delle 8/10 partite del loro campionato - scrive Frati -. Come si può crescere ed imparare giocando 8/10 partite all'anno? Metà delle quali magari giocate nei mesi più freddi e piovosi, su campi fangosi in cui diventa difficile anche solamente correre.”

Frati è direttamente interessato a questa tematica visto che suo figlio Marcello ha giocato nell’amichevole che ha raggruppato tutti i migliori giocatori della regione Emilia-Romagna nelle Zebre Under 18 contro i Dogi, selezione veneta Under 18, prima del derby di Pro14 giocato a Dicembre.

Le Zebre sono una Franchigia sotto il controllo federale, quanto è importante per loro avere un settore giovanile da cui poter attingere come può fare l’altra italiana di Pro14 Benetton?

“Penso sia fondamentale. I club di città e provincia devono assolutamente lavorare per unire le forze, Amatori e Rugby Parma con l’Under 16 lo hanno fatto, hanno vinto tutte le partite fin qui giocate e sono candidati per vincere il campionato nazionale. Non deve essere un problema che si chiamino Zebre, ma sarebbe giusto creare un settore giovanile (U16/18) che racchiuda i migliori giocatori provenienti da Noceto, Colorno, Rugby Parma e Amatori per poter crescere, magari in un centro di formazione dove possono lavorare e diventare sempre più veri rugbisti per poi provare a farlo di professione. Zebre e Benetton dovrebbero avere una accademia U20 a loro collegata, la realtà dei fatti invece è che in Italia solamente Calvisano ce l’ha e non è una cosa corretta nei confronti degli altri club che competono con Calvisano in Top 12, soprattutto perché interamente finanziata con denari della FIR. Si allenano sui loro campi, giocano al San Michele e i migliori prospetti che escono vengono sempre presi da loro.”

“Parlando di franchigie, altro nodo annoso da risolvere riguarda la gestione dei giocatori non convocati in Pro14 che dovrebbero assolutamente giocare in Top12 e fare del minutaggio. Un esempio su tutti è Giorgio Bronzini, titolare nell’Italia che ha sconfitto gli Springboks solamente due anni fa, quest’anno ha totalizzato 46’ di gioco in stagione.”

 

Risultati e classifiche del Campionato Under 18 Elite

 

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

notizie correlate

Italia U20: l’intervista a Matteo Moscardi

Italia U20: l’intervista a Matteo Moscardi

L’Accademia, la Nazionale U20 e quel sogno chiamato Benetton
Andrea Lovotti e il Sei Nazioni dal punto di vista del pilone

Andrea Lovotti e il Sei Nazioni dal punto di vista del pilone

Come vedono i piloni questa moda di spostare le terze linee in seconda?
Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Rugby Academy Femminile di Stanghella: ecco Stephen Mark Harries

Il gallese è il primo consulente esterno della prima Women's Rugby Academy italiana
La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

La prima Accademia di rugby Femminile d’Italia nasce a Stanghella

Rugby Women’s Academy: il programma inedito del progetto
A raduno più di cento tra i migliori giovani U18 nazionali

A raduno più di cento tra i migliori giovani U18 nazionali

Tre giorni di ritiro congiunto a Calvisano per i migliori U18 d’Italia
Le dichiarazioni dai campi di Brunello, Properzi, Cavinato e Frati

Le dichiarazioni dai campi di Brunello, Properzi, Cavinato e Frati

Gli allenatori di Top12 dicono la loro al termine della 17° giornata
Filippo Frati: una stagione deludente per diversi aspetti

Filippo Frati: una stagione deludente per diversi aspetti

Top12, mercato e nazionale maggiore nell'intervista al tecnico nocetano

Rugby Win

ultime notizie di Giovanile

notizie più cliccate di Giovanile