ultimissime notizie

Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Charles Monro: l’inizio di tutto

L'uomo che ha introdotto il rugby in Nuova Zelanda

Tornato in Nuova Zelanda dall'Inghilterra, Charles Monro ha portato con sé quattro palloni dalla forma ovale, ha insegnato le regole di un nuovo gioco, ha organizzato partite con altre squadre e ha aiutato la mania del rugby a diffondersi dalla …
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Errol Tobias: il colore del rugby

Il primo uomo di colore nella nazionale degli afrikaner.

Errol Tobias si è guadagnato un posto nella storia del rugby sudafricano diventando il primo giocatore di colore a disputare un test match, nel 1981. 
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Tony Stanger: cornamuse nel vento

Il più prolifico metaman di Scozia

Con le sue 24 mete, Tony Stanger è l’attuale detentore del record per quanto riguarda il numero di mete in Scozia. Una di queste è la famosa marcatura che ha concesso il Grande Slam alla propria nazionale nel 1990.
Miti del Rugby    0 commenti   3 anni fa

Nigel Owens: il trentunesimo uomo

Il fischietto più famoso del rugby.

Nigel Owens è uno dei più affidabili arbitri del rugby internazionale ed un personaggio al di sopra delle righe, grazie alle battute sarcastiche e sagaci con cui apostrofa i giocatori durante la direzione delle partite.

ultime notizie

  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Don Clarke: simply the boot

    Il neozelandese Don Clarke è stato un estremo dotato di un calcio prodigioso, potente e preciso, con il quale ha compiuto imprese epiche e che gli è valso il soprannome di The Boot.

    Il neozelandese Don Clarke è stato un estremo dotato di un calcio prodigioso, potente e preciso, con il quale ha compiuto imprese epiche e che gli è valso il soprannome di The Boot.
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Adam Jones: bomba ad orologeria

    Il pilone Adam Jones ha totalizzato 100 presenze internazionali: 95 per il Galles, conquistando quattro titoli del Sei nazioni e tre volte il Grande Slam, e 5 per i Lions, con i quali ha preso parte a due tour.

    Il pilone Adam Jones ha totalizzato 100 presenze internazionali: 95 per il Galles, conquistando quattro titoli del Sei nazioni e tre volte il Grande Slam, e 5 per i Lions, con i quali ha preso parte a …
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Jean Prat: l'extraordinaire Monsieur Rugby

    Jean Prat è stato sinonimo di rugby nel primo decennio dopo la Seconda Guerra Mondiale. Giocatore completo, questo flanker ha condotto da capitano la Francia alla conquista dei suoi due primi titoli del Cinque Nazioni. Il soprannome di Mister Rugby la d

    Jean Prat è stato sinonimo di rugby nel primo decennio dopo la Seconda Guerra Mondiale. Giocatore completo, questo flanker ha condotto da capitano la Francia alla conquista dei suoi due primi titoli d …
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Jack Kyle: la Primula Rossa

    Considerato il miglior giocatore irlandese di tutti i tempi, Jack Kyle è stato il leader della nazionale che nel 1948 ha portato il primo Grande Slam sull’Isola di Smeraldo e dei British Lions che due anni più tardi hanno realizzato un ottimo tour in

    Considerato il miglior giocatore irlandese di tutti i tempi, Jack Kyle è stato il leader della nazionale che nel 1948 ha portato il primo Grande Slam sull’Isola di Smeraldo e dei British Lions che due …
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Gary Pearce: nell'occhio del pilone

    Il pilone destro Gary Pearce ha disputato 36 partite per la nazionale inglese, giocando a livello internazionale in tre decenni diversi. Professionista serio, Gary è considerato una vera e propria leggenda a Northampton, dove ha speso ben diciannove ann

    Il pilone destro Gary Pearce ha disputato 36 partite per la nazionale inglese, giocando a livello internazionale in tre decenni diversi. Professionista serio, Gary è considerato una vera e propria leg …
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Mario Ledesma: le cicatrici della bajadita

    Mario Ledesma è stato l'ultimo grande interprete della bajadita, com'è chiamata la mischia argentina. Il suo approccio maniacale al gioco, la mobilità in campo aperto, le doti tecniche e di leadership hanno fatto di lui uno dei migliori tallonatori de

    Mario Ledesma è stato l'ultimo grande interprete della bajadita, com'è chiamata la mischia argentina. Il suo approccio maniacale al gioco, la mobilità in campo aperto, le doti tecniche e di leadership …
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Bryan Habana: l’incubo delle difese

    Considerato una delle ali più letali del rugby moderno, il sudafricano Bryan Habana è diventato campione del mondo nel 2007, lo stesso anno in cui l'IRB lo ha proclamato Player of the year.

    Considerato una delle ali più letali del rugby moderno, il sudafricano Bryan Habana è diventato campione del mondo nel 2007, lo stesso anno in cui l'IRB lo ha proclamato Player of the year.
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    George Nepia: palla alta nel vento

    Estremo dotato di enormi doti tecniche e fisiche, leggenda del rugby neozelandese, George Nepia è stato il volto dei leggendari Invincibles del tour del 1924-1925, conclusosi con 32 vittorie in altrettante sfide.

    Estremo dotato di enormi doti tecniche e fisiche, leggenda del rugby neozelandese, George Nepia è stato il volto dei leggendari Invincibles del tour del 1924-1925, conclusosi con 32 vittorie in altret …
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Phil Blakeway: spalla contro spalla

    Pilone solido e affidabile, Phil Blakeway ha fatto parte della potente prima linea inglese che ha conquistato il Grande Slam nel 1980 e ha preso parte al tour dei British Lions lo stesso anno.

    Pilone solido e affidabile, Phil Blakeway ha fatto parte della potente prima linea inglese che ha conquistato il Grande Slam nel 1980 e ha preso parte al tour dei British Lions lo stesso anno.
  • Miti del Rugby  0 commenti   6 anni fa

    Matt Burke: cinquanta sfumature di giallo

    Considerato uno dei migliori estremi di sempre, Matt Burke ha svolto un ruolo chiave nel trionfo dell'Australia alla Coppa del Mondo del 1999, alla conquista di ben cinque Bledisloe Cup consecutive e alla vittoria nella serie con i British è Irish Lions

    Considerato uno dei migliori estremi di sempre, Matt Burke ha svolto un ruolo chiave nel trionfo dell'Australia alla Coppa del Mondo del 1999, alla conquista di ben cinque Bledisloe Cup consecutive e  …