1 mese fa|1 mesi fa 14/02/2019 16:10

Gli Unsung Heroes del Sei Nazioni

I gregari delle 6 nazionali: non si notano perché fanno il lavoro sporco ma sono fondamentali

In questi due primi turni di Sei Nazioni si è parlato molto dei soliti fenomenali giocatori, di ogni nazione partecipante, ma in pochi parlano degli “UNSUNG HEROES” i cosiddetti eroi non celebrati, a cui si deve molto. Quei giocatori che quando ci sono non li vedi mai fare azioni spettacolari, ma che quando non ci sono ne risente la performance dell’intera squadra. Abbiamo individuato un paio di questi giocatori per ogni Nazionale partecipante al torneo più antico del mondo. Partiamo dai campioni in carica dell’Irlanda.

IRLANDA
Il primo giocatore di cui andiamo a parlare è la terza linea Josh Van Der Flier, un gran combattente soprattutto in fase difensiva, uno dei migliori placcatori nella prima partita contro l'Inghilterra, lavoratore instancabile. Il secondo giocatore è James Ryan, seconda linea di grandi doti fisiche che atletiche, uno dei migliori ball carrier del torneo, un cavallo da battaglia.

ITALIA
Nonostante le due sconfitte nelle prime due giornate, i giocatori che possiamo inserire in questa categoria sono David Sisi, molto presente sia in fase offensiva che difensiva con una gran mole di lavoro, e Abraham Steyn, in gran stato di forma, è per ora uno dei migliori del torneo per palloni recuperati.

SCOZIA
Qui parliamo invece di due “nuovi arrivati". Il primo Jamie Ritchie, terza linea che ha messo a segno 40 placcaggi solo nelle prime due giornate, uno dei migliori della Scozia. L'altro “Eroe" invece è il centro di origine australiana Sam Johnson, autore di due incredibili performance contro Italia e Irlanda segnando anche una meta contro questi ultimi, giocatore dotato di grande talento.

FRANCIA
In questa Francia travagliata spuntano due guerrieri che non si danno mai per vinti e che lottano fino alla fine, entrambi nel reparto di terza linea: Wenceslas Lauret, il tipico giocatore di trincea, gran combattente e uno dei migliori giocatori nel breakdown (la sua mancanza si è sentita molto nel match contro l'Inghilterra), infine abbiamo Arthur Iturria, sempre presente in ogni situazione di gioco e fondamentale in touche come in mual, che fa del dinamismo la sua arma più forte.

GALLES
Uno dei giocatori più rappresentativi dei Dragoni e di questa categoria, è sicuramente Ken Owens, tallonatore ruvido nel modo di giocare e dotato di gran spirito di sacrificio. L'altro giocatore, definito in Galles come uno dei migliori prospetti, è la terza linea Thomas Young (figlio d’arte, il padre Dai allena i Wasps), che con l'Italia è stato uno dei giocatori fondamentali per la vittoria, dominando con il suo fisico nei punti d'incontro e in giro per il campo.

INGHILTERRA
Infine la ciliegina sulla torta, i due giocatori che più di tutti meritano il titolo di “UNSUNG HEROES". Le terze linee Mark Wilson (numero 6) e Tom Curry (numero 7), fra i migliori placcatori del torneo e leaders nel recupero di palloni, due veri e propri “cani da caccia”. Due pedine fondamentali e insostituibili nella formazione inglese.

E voi….cosa ne pensate? Ne avete altri da citare?

Di Giovanni Caselli

 

 

Risultati e classifica della 2° giornata di Guinness Sei Nazioni 2019 - clicca sul match per tabellino e statistiche

 

 

 

La cover della tua squadra di rugby solo nello shop di Rugbymeet

notizie correlate

Sei Nazioni 2019, forte calo d'affluenza sugli spalti

Sei Nazioni 2019, forte calo d'affluenza sugli spalti

Sfiorati a malapena i 50.000 contro Irlanda e Francia
Italia - Francia 14-25: le pagelle

Italia - Francia 14-25: le pagelle

Per vincere bisogna segnare, più dell’avversario, specialmente quando hai tante occasioni e gli altri pochissime
Italiadonne da sballo! A Padova battuta la Francia 31-12

Italiadonne da sballo! A Padova battuta la Francia 31-12

Il secondo posto del 6 Nazioni femminile è italiano
Italia - Francia 14-25 [VIDEO]

Italia - Francia 14-25 [VIDEO]

Esce per l'ennesima volta sconfitta la squadra di O'Shea
Le statistiche di Italia-Francia

Le statistiche di Italia-Francia

I numeri sono tutti a nostro favore, ma non è bastato
Sergio Parisse in lacrime "Leo non meritava di chiudere così"

Sergio Parisse in lacrime "Leo non meritava di chiudere così"

Le parole di O'Shea e Parisse al termine del match con la Francia
Il Galles sale al secondo posto del Ranking Mondiale

Il Galles sale al secondo posto del Ranking Mondiale

Vinto il 6 Nazioni con Grande Slam, è l’anno dei Dragoni

Rugby Win

ultime notizie di 6 Nazioni

notizie più cliccate di 6 Nazioni