x

x

Vittoria netta oltre ogni più rosea aspettativa quella che ha salutato la stagione 2021/22, Benetton Rugby ha dominato in lungo e in largo, ha messo pressione, difeso bene e attaccato come non mai imponendosi anche dal punto di vista fisico. Sugli scudi i mediani Callum Braley (ultima partita a Treviso, si trasferirà ai Saints ndr) e Thomas Albornoz, per entrambi due mete a testa, sempre più incisivo Federico Ruzza con i suoi offload e l’intercetto con cavalcata di 60 metri nel secondo tempo. Semplicemente imprendibile Rino Smith. Finisce 69-21 contro Cardiff, mai un gap così largo in favore di una italiana da quando si è entrati nella lega celtica nel 2010.

 

“Non me lo aspettavo — esordisce allenatore del Benetton Marco Bortolami —, credo la squadra abbiamo fatto bene a rimanere concentrata su ogni momento della partita. E’ stato un bel segnale la vittoria di oggi, abbiamo dimostrato il potenziale dei nostri giocatori, lo hanno dimostrato soprattuto a loro stessi”.

 

 

C’è soddisfazione della parole di Bortolami alla sua prima stagione da head coach di Benetton.

“E’ un punto di partenza per l’anno prossimo, i ragazzi in queste settimane hanno lavorato con l‘atteggiamento corretto e ciò ha permesso la prestazione di oggi. Ho notato un buon “Mind Set”, ai ragazzi chiedo di avere fiducia e continuare in questa direzione” conclude Bortolami.

 

Foto Alfio Guarise

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi