x

x

In questo secondo derby di Pro14 l'Azzurro Jayden Hayward raggiunge quota 100 caps con la maglia dei Leoni, in un Monigo tutto esaurito.

Dopo appena due minuti di gioco i trevigiani ottengono una punizione, calcio in touche sui cinque metri. Ottimo drive dei padroni di casa che avanzano fino alla meta di Hame Faiva, 5-0. Al 18' bruttissimo placcaggio a ribaltare di Nacho Brex su Tommaso Boni, che cade a terra battendo la testa: cartellino rosso per il centro di Benetton. Al 19' ottima maul delle Zebre, partito da una touche ai cinque metri, fino alla meta di Manfredi che porta i suoi sul 5-8. Treviso non vuole abbattersi e reagisce. I Leoni avanzano indemoniati nella metà campo avversaria, con Ratuva che trova un guizzo vincente per penetrare nei 22 avversari. Non riescono a concretizzare, ma i Leoni trovano una punizione e vanno in touche; azione multifase fino alla meta di Hame Faiva: 12-8. Sfida punto sul punto, al 30' le Zebre guadagnano una touche ai cinque metri, maul che avanza, pallone per Mbandà poi Elliott che va a segno: 12-13. Altra ripartenza decisa di Treviso, con il proprio drive i Leoni arrivan ad un passo dalla meta, palla liberata per Keatley che prova lo scarico su Ratuva, ma c'è un in avanti volontario di Elliott: cartellino giallo per l'ala delle Zebre. Altra touche ai cinque metri e ancora drive di Benetton, poi Duvenage libera un pallone teso per Monty Ioane che tiene a bada Padovani, infine schiaccia in meta: al 37' 17-13.

Ottimo inizio di ripresa per le Zebre. Al 45' avanzamento perfetto di Licata e poi Sisi, passaggio lunghissimo da Padovani a Mbandà, che ha spazio davanti e arriva in meta: 17-18. Come detto è un continuo botta e risposta. Al 50' arriva un'altra punizione per Treviso, si va in touche. Maul che avanza perfettamente, palla liberata prima per Ratuva poi Keatley, che trova il break e vola in mezzo ai pali: 24-18. Gli equilibri sembrano rotti, Benetton non soffre l'inferiorità numerica. Al 58' touche ai cinque metri, drive eccellente che avanza, si legano anche Morisi e Ratuva, fino alla terza meta di Hame Faiva: 29-18. 

Al 60' Chris Walker ottiene un ottimo pallone, calcio a scavalcare, brucia sulla fascia Monty Ioane e si tuffa per marcare la meta, ma il giocatore non riesce a schiacciare in meta, spingendo in avanti l'ovale. Al 65' Treviso torna in area avversaria a matare. Touche ai cinque metri, la rolling maul avanza, e infine a marcare è il neo-entrato Engjel Makelara: 36-18.

Al 72' touche per le Zebre ai cinque metri, Benetton riesce ad intercettare il pallone in rimessa, ma non c'è controllo del possesso e David Sisi può recuperare l'ovale e marcare la meta del bonus: 36-25. 

Abbiamo assistito ad una delle migliori sfide tra Benetton e Zebre. Entrambe le squadre ci hanno regalato una performance eccezionale. Benetton supera l'handicap dell'inferiorità numerica (rosso a Brex), le Zebre giocano un bel rugby per 50 minuti, nella ripresa trovano la forza per reagire e guadagnare un punto bonus. Match segnato dal grande agonismo messo in campo dai giocatori delle due squadre.

 

Tabellino: 2' meta Faiva (5-0), 16' cp. Violi (5-3), 19' meta Manfredi (5-8), 24' meta Faiva tr. Keatley (12-8), 30' meta Elliott (12-13), 37' meta Ioane (17-13), 46' meta Mbandà (17-18), 51' meta Keatley tr. Keatley (24-18), 58' meta Faiva (29-18), 65' meta Makelara tr. Keatley (36-18), 71' meta Sisi tr. Canna (36-25)
Calciatori: 3/6 Ian Kealtey (Benetton), 1/3 Marcello Violi (Zebre), 1/2 Carlo Canna (Zebre)
Cartellini: 18' rosso a Nacho Brex (Benetton), 35' giallo a James Elliott (Zebre)

Man of the match: Hame Faiva (Benetton)

 

Benetton Rugby:15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage (C), 8 Abraham Steyn, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Hame Faiva, 1 Federico Zani.
A disposizione:16 Engjel Makelara, 17 Nicola Quaglio, 18 Cherif Traore, 19 Eli Snyman, 20 Sebastian Negri, 21 Marco Barbini, 22 Tito Tebaldi, 23 Tommaso Allan

Zebre Rugby Club: 15 Edoardo Padovani, 14 Paula Balekana, 13 Giulio Bisegni (C), 12 Tommaso Boni, 11 James Elliott, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Giovanni Licata, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbandà, 5 Michael Kearney, 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello, 2 Marco Manfredi, 1 Danilo Fischetti.
A disposizione: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea Lovotti, 18 Alexandru Tarus, 19 Ian Nagle, 20 Jimmy Tuivaiti, 21 Joshua Renton, 22 Jr Laloifi, 23 Charlie Walker

Stadio Comunale di Monigo, Treviso
Arbitro: Andrea Piardi (FIR)
Assistenti: Marius Mitrea (FIR) e Manuel Bottino (FIR)
TMO: Alan Falzone (FIR)

 

Risultati e classifiche della 9° giornata di Pro14 - clicca sul match per tabellino e statistiche

Foto Alfio Guarise

 

Le cover ufficiali di Zebre e Benetton le trovi nel nostro Shop

 

 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi