x

x

Will Jordan - foto Crusaders
Will Jordan - foto Crusaders

Gli All Blacks e il rugby internazionale perdono per la prima parte della stagione una delle stelle di maggiore grandezza, il trequarti ala Will Jordan. La franchigia dei Canterbury Crusaders, dove gioca, rivela alla vigilia del Super Rugby Pacific che il giocatore deve essere sottoposto a un intervento chirurgico per un infortunio alla schiena.

Lo rivedremo con l'Italia

Oltre al Super Rugby, dove i 12 volte campioni dei Crusaders difendono il titolo con il nuovo allenatore Rob Penney subito alle prese con una defezione importante, Jordan salterà i due test-match di luglio della Nuova Zelanda contro l'Inghilterra e almeno una parte del Rugby Championship. Potremo rivederlo in forma probabilmente solo nei test match autunnali e quindi in Italia, contro la quale gli All Blacks hanno in programma un test a Roma o a Milano, se ci si riuscirà ad accordare con Milan e Inter che gestiscono lo stadio di San Siro.

Will Jordan in allenamento con gli All Blacks

Il suo record di mete

Jordan, 25 anni, ha segnato otto mete nell'ultima Coppa del mondo in Francia, dove la Nuova Zelanda è stata sconfitta di misura in finale dal Sud Africa. La sua capacità di andare a segno è stupefacente. In 31 test match ha segnato altrettante mete, in media una a partita. Continuando di questo passo, infortuni permettendo, può insidiare il podio dei migliori metaman di tutti i tempi: il giapponese Daisuke Ohata con 69 mete in 58 caps (media 1,19 a partita fra il 1996 e il 2006, spesso segnate con rivali di secondo livello), Bryan Habana con 67 in 124 test (media 0,54 dal 2014 al 2016) e David Campese con 64 in 101 test (media 0,66 dal 1982 al 1996). Jordan attualmente è al 40° posto con altri 6 giocatori, a una meta di distanza Jacques Fourie (Sudafrica), Philippe Saint Andre (Francia) e Takashi Kikutani (Giappone).

Il comunicato dei Crusasders 

«Will Jordan  era stato recentemente curato e preservato a seguito di un precedente infortunio alla schiena avvenuto nel 2023 - recita il comunicato ufficiale dei Crusaders - Dopo un consulto con il team medico della squadra si è deciso che il giocatore dovrà essere operato e sarà indisponibile per le selezioni delle gare della stagione del Super Rugby Pacific 2024. I tempi di recupero si aggirano in circa sei mesi».

I Crusaders inizieranno il Super Ragby venerdì 23 febbraio in trasferta contro i Waikato Chiefs e giocheranno il casa il secondo turno con i Waratahs.

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi