x

x

Il Sudafrica ha annunciato un piano per una nuova competizione nazionale che vada a sostituire Super Rugby e PRO14, campionati sospesi per la pandemia di coronavirus.

SA Rugby, la federazione sudafricana, ha confermato la cancellazione di tutti i tornei giovanili ma sta cercando di far proseguire il rugby professionistico e provinciale (Currie Cup). I campioni del mondo stanno lavorando ad un torneo della durata di 2 mesi a cui parteciperebbero le 4 squadre sudafricane di Super Rugby (Stormers, Sharks, Bulls e Lions) e le 2 del Pro14.

L'organo di governo sudafricano ha dichiarato di stare lavorando per sostituire sia il PRO14 - competizione europea che coinvolge le due squadre sudafricane Cheetahs e Kings - che il Super Rugby, con un campionato che si potrebbe giocare da giugno ad agosto.

Inoltre nella nota federale è stato ribadito l’impegno nel lavorare in programmazione dei test match estivi degli Springboks in programma a giugno 2020 contro Scozia e Georgia.

“Questi sono tempi senza precedenti, non solo per il rugby in Sudafrica, ma per tutto il mondo”, ha dichiarato Jurie Roux, CEO di SA Rugby in una nota.

“La decisione di annullare determinate competizioni e tornei è in linea con quanto è accaduto in vari sport in ​​tutto il mondo, il Sudafrica non ne è esente.”

“Attualmente ci stiamo preparando per tornare ad allenarci e giocare con un piano organizzativo, le tempistiche dipenderanno dalle decisioni del governo man mano che la pandemia si evolve”.

 

Crisi finanziaria:

Anche la federazione sudafricana sarà costretta a fare dei tagli, le perdite sono stimate tra 700 milioni di Rand (34 milioni di Euro) e 1 miliardo di Rand (48 milioni di Euro) dal budget 2020. Una serie di misure di riduzione dei costi saranno attuate fino alla fine dell’anno solare. SA Rugby deve ancora precisare l'entità delle riduzioni salariali per giocatori e personale.

“Il nostro reddito è legato al rugby giocato, ai campionati professionistici, senza partite non abbiamo alcun reddito”, ha detto Roux. “Non sappiamo quando saremo in grado di riprendere la stagione, quindi abbiamo dovuto fare il bilancio di una serie di scenari.”

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi