x

x

In conferenza stampa è un Michele Lamaro lucido ma visibilmente insoddisfatto quello che si presenta davanti ai giornalisti presenti in sala all’Olimpico. Difficilmente avremmo giudicato male una prestazione di questa portata, con gli Azzurri in vantaggio nel secondo tempo e l'ultima touche in attacco, a definire un atteggiamento più che positivo. E un capitano che avrebbe voluto di più non può che darci soddisfazione.

“Siamo qui a commentare una sconfitta perché la nostra performance è stata molto buona ma poteva essere migliore”, le sue prime parole mentre il c.t. Crowley ascolta al suo fianco. “Abbiamo giocato bene in difesa, ma non siamo stati accurati come avremmo dovuto, specie nella prima parte di gara, mettendoci a volte in difficoltà da soli. Il rammarico c’è, ma l’analisi del match dice che anche oggi abbiamo fatto un passo in avanti”.

“L’atteggiamento della squadra è qualcosa che oggi va comunque sottolineato: fino a qualche tempo fa sul 19 a 6 probabilmente avremmo avuto molti problemi a restare agganciati alla partita, mentre ora questo gruppo da questo punto di vista è solido, crediamo in noi stessi e nel nostro gioco e questo ci aiuta in tutto lo sviluppo del match, anche quando gira male”.

Anche per il c.t. Kieran Crowley un mix di sensazioni positive e negative, con le prime in ogni caso a prevalere: “Sono davvero soddisfatto per il carattere e la convinzione con cui abbiamo approcciato la gara: nel primo tempo c’è stato qualche problema di esecuzione, errori che vanno evitati e che ci sono costati molto. Per il resto la nostra mischia è stata fantastica, malgrado la notevole differenza di peso in prima linea, in difesa abbiamo fatto molto bene, ed il modo in cui siamo rientrati nel secondo tempo rimane per me un altro motivo di grande soddisfazione, per come siamo stati capaci di modificare il nostro gioco adattandoci al mood della gara dimostrando una grande maturità. Purtroppo la sconfitta è figlia di quelle sbavature viste nel primo quarto, a questi livelli concessioni non se ne possono fare e contro l’Inghilterra dovremo assolutamente evitarle”.

 

 

 

Tabellino: 5’ meta Flament tr. Ramos (0-7), 14’ c.p. Allan (3-7), 19’ meta Ramos (3-12), 23’ c.p. Allan (6-12), 28’ meta Dumortier tr. Ramos (6-19), 33’ meta Capuozzo (11-19), 40’ c.p. Allan (14-19), 47’ c.p. Ramos (14-22), 52’ meta di punizione Italia (21-22), 62’ c.p. Allan (24-22), 67’ meta Jalibert tr. Ramos (24-29).
Calciatori: 4/6 Allan (Italia). 4/6 Ramos (Francia)
Cartellini: 52’ giallo Ollivon (Francia)
Player of the match: Antoine Dupont (Francia)

 

Italia: 15 Ange Capuozzo, 14 Pierre Bruno, 13 Juan Ignacio Brex, 12 Luca Morisi, 11 Tommaso Menoncello, 10 Tommaso Allan, 9 Stephen Varney, 8 Lorenzo Cannone, 7 Michele Lamaro (c), 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Niccolo’ Cannone, 3 Simone Ferrari, 2 Giamoco Nicotera, 1 Danilo Fischetti
A dispozione: 16 Luca Bigi, 17 Federico Zani, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Edoardo Iachizzi, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Manuel Zuliani, 22 Alessandro Fusco, 23 Edoardo Padovani

Francia: 15 Thomas Ramos, 14 Damian Penaud, 13 Gael Fickou, 12 Yoram Moefana, 11 Ethan Dumortier, 10 Romain Ntamack, 9 Antoine Dupont (c), 8 Gregory Alldritt, 7 Charles Ollivon, 6 Anthony Jelonch, 5 Paul Williams, 4 Thibault Flament, 3 Uini Atonio, 2 Julien Marchand, 1 Cyril Baille
A disposizione: 16 Gaëtan Barlot, 17 Reda Wardi, 18 Sipili Falatea, 19 Romain Taofifénua, 20 Thomas Lavault, 21 Seckou Macalou, 22 Nolann Le Garrec, 23 Mathieu Jalibert

 

Stadio Olimpico, Rome
Arbitro: Matthew Carley (RFU)
Assistenti: Nic Berry (RA), Jordan Way (RA)
TMO: Ben Whitehouse (WRU)

 

 

Foto Alfio Guarise

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi