x

x

A Murrayfield l’Italia subisce la peggior sconfitta di sempre nel 6 Nazioni di rugby contro la Scozia. Un ko pesante arrivato con la Scozia, l’avversario ritenuto più abbordabile in questi 20 anni di torneo. Sembra ormai un ricordo troppo lontano quello del 2015, quando proprio in questo stadio l’Italia ottenne l’ultima vittoria nel 6 Nazioni, sono passati 6 anni.

 

L’inizio di gara è incoraggiante per i nostri che vanno in meta con il capitano. Luca Bigi segna da maul come a volersi fare perdonare il brutto inizio di settimana sorsa contro il Galles (0-7 dopo sei minuti).

Torniamo però subito sulla terra con la Scozia che ci ripaga con la stessa moneta con Cherry che schiaccia da maul cinque minuti più tardi (5-7). Duhan van der Merwe raddoppia per la Scozia, Garbisi centra i pali da calcio di punizione, il match nel primo quarto è combattuto fino a quando Federico Mori viene beccato dall’arbitro Gauzere a placcare di spalla senza chiudere e in ritardo il diretto avversario Sam Johnson. Il cartellino giallo a Mori ci costa due mete (Graham e Huw Jones) si va negli spogliatoi sul 24-10.

 

Se già nel primo tempo era evidente la difficoltà dei nostri in difesa, nel secondo tempo l’aspetto viene evidenziato. Troppi placcaggi sbagliati aprono spazi agli Highlanders che vanno in meta un pò da tutte le situazioni: altra meta di Cherry da maul, c’è spazio anche per la meta del piccolo mediano di mischia esordiente Scott Steele (38-10). Sotto l’occhio di tutti anche un calo netto nella sfida in mischia chiusa.

 

L’indisciplina dei nostri è ancora un punto dolente con stavolta Negri colto a disturbare volontariamente un passaggio, giallo per lui con l’Italia che addirittura gioca qualche minuto in 15 contro 13 per il placcaggio pericoloso di Ioane su Hogg (terzo giallo), dopo che il capitano della Scozia aveva passato palla in avanti.

 

Nel finale la Scozia dilaga andando a marcare con Johnson e van der Merwe. Finisce 52-10, la peggior sconfitta di sempre con la Scozia nel 6 Nazioni. Chiudiamo con un altro ultimo posto.

 

 

Tabellino: 6’ meta Bigi tr. Garbisi (0-7), 11’ meta Cherry (5-7), 14’ meta van der Merwe tr. Hogg (12-7), 17’ c.p. Garbisi (12-10), 22’ meta Graham (17-10), 29’ meta Huw Jones tr. Hogg (24-10), 44’ meta Cherry tr. Hogg (31-10), 54’ meta Steele tr. Hogg (38-10), 64’ meta Johnson tr. Hogg (45-10), 71’ meta van der Merwe tr. Hogg (52-10)

Calciatori: 6/8 Hogg (Scozia). 2/2 Garbisi (Italia)

Cartellini: 20’ giallo Federico Mori, 53’ giallo Sebastian Negri, 61’ giallo Monty Ioane (Italia)

 

Scozia: 15 Sean Maitland, 14 Darcy Graham, 13 Huw Jones, 12 Sam Johnson, 11 Duhan van der Merwe, 10 Stuart Hogg (c), 9 Scott Steele, 8 Matt Fagerson, 7 Hamish Watson, 6 Jamie Ritchie, 5 Grant Gilchrist, 4 Sam Skinner, 3 Zander Fagerson, 2 David Cherry, 1 Rory Sutherland
Panchina: 16 George Turner, 17 Jamie Bhatti, 18 Simon Berghan, 19 Alex Craig, 20 Nick Haining, 21 Ali Price, 22 Jaco van der Walt, 23 Chris Harris

 

Italia: 15 Edoardo Padovani, 14 Mattia Bellini, 13 Juan Ignacio Brex, 12 Federico Mori, 11 Montanna Ioane, 10 Paolo Garbisi, 9 Stephen Varney, 8 Michele Lamaro, 7 Johan Meyer, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Niccolo Cannone, 3 Marco Riccioni, 2 Luca Bigi (c), 1 Danilo Fischetti
Panchina: 16 Gianmarco Lucchesi, 17 Andrea Lovotti, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Riccardo Favretto, 20 Maxime Mbanda, 21 Marcello Violi, 22 Carlo Canna, 23 Marco Zanon

 

Murrayfield, Edinburgh

Arbitro: Pascal Gauzere (France)
Assistenti: Karl Dickson (England), Ben Whitehouse (Wales)
TMO: Alex Ruiz (France)

 

 

 

 

Risultati e classifica del 6 Nazioni 2021 - clicca sul match per tabellino formazioni e statistiche 

 

 

Il programma delle dirette TV e web del 6 Nazioni 2021

 

Foto Scotland Rugby

 

 

 

Consulta il catalogo palloni RM: 

Linea palloni da rugby RM Rugbymeet

 

 

Rugbymeet.com è una testata registrata presso il Tribunale di Milano Aut. Nr. 247 del 26/07/2017. ©Rugbymeet.com 2012-2023
Damida s.r.l. - P. IVA 07820820962

Powered by Slyvi